Gli stipendi verranno pagati, stop alla protesta della Locride Ambiente

L'azienda, convocata dal prefetto Michele di Bari insieme alle sigle sindacali, si è impegnata a saldare entro venerdì le spettanze arretrate

3 aprile 2019
13:50
Condividi
La Prefettura di Reggio Calabria
La Prefettura di Reggio Calabria

Si è concluso positivamente il tentativo di conciliazione tra le sigle sindacali e il personale della “Locride Ambiente”, la società che si occupa dei servizi di igiene ambientale nel comprensorio del comune di Palmi. Stamani le parti sono state convocate al Palazzo del Governo di Reggio Calabria per una riunione indetta dal prefetto reggino Michele Di Bari, su richiesta dei rappresentanti sindacali della Filcams Cgil di Gioia Tauro i quali avevano proclamato lo stato di agitazione a causa alla mancata erogazione, nei confronti dei lavoratori, delo stipendio di febbraio nonché di altre spettanze economiche. La “Locride Ambiente” si è impegnata a pagare lo stipendio del mese di febbraio entro il  cinque aprile ed è per questo che è stato revocato lo stato di agitazione del personale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio