Natale di crisi, ma senza rinunciare ai regali

Con la festa più bella dell’anno, arriva anche il frenetico periodo dei regali, una tradizione che si rinnova puntualmente nonostante il periodo di ristretezza economica

22 dicembre 2018
18:14
1 condivisioni

Natale è alle porte: la frenesia nelle strade   dello shopping aumenta, la corsa all’ultimo regalo è cominciata.

Quello di quest’anno sarà un Natale parsimonioso, senza sprechi, ma senza dimenticare nessuno, perché i regali sono un modo di dire “Ti ho pensato. E ti auguro tanta felicità”.

Natale viene una volta l’anno, e nonostante la crisi economica che più o meno colpisce tutti, è quasi impensabile non rispettare la tradizione dello scambio di doni.

Crisi o non crisi tutti trovano piacere nello scambio di regali ed anche se il budget di spesa è ridotto, ci si affretta per accontentare tutti. Si sceglieranno piccoli doni, dai due euro ai quindici,oggetti  simbolici, ma che non devono mancare

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio