Aeroporto, la beffa dell'infopoint chiuso. Operatori in “vacanza” e turisti arrabbiati

VIDEO | Recensioni web disastrose per lo scalo di Lamezia: «Imbarazzante, cose da Terzo mondo». I negozianti che operano all'interno della struttura aeroportuale costretti a sostituirsi agli addetti che dovrebbero accogliere i visitatori al desk con lo stemma della Regione Calabria

di Luana  Costa
2 agosto 2019
20:41
1971 condivisioni
L’infopoint all’aeroporto di Lamezia
L’infopoint all’aeroporto di Lamezia

"Chiuso per ferie". L'avviso, di chiara fattura artigianale, campeggia da questo pomeriggio sul desk dell'infopoint dell'aeroporto internazionale di Lamezia Terme, offrendo il suo benevenuto ai numerosi visitatori in arrivo allo scalo. Una provocazione forse, ma non troppo dal momento che il servizio, utile ad offrire informazioni ai visitatori sui trasporti, sulla logistica e sulle mete turistiche della Regione, risulta a tutti gli effetti sospeso nel pieno della stagione turistica. Abbiamo chiesto delucidazioni ad alcuni esercenti che operano nello scalo che ci hanno confermato come il servizio funzioni a singhiozzo e spesso siano costretti a fornire informazioni ai turisti in arrivo

 

E infatti le recensioni negative, le critiche e le lamentele piovono sull'aeroporto internazionale di Lamezia Terme. Alessio Sorio, ad esempio, scrive: «Call center dell'infopoint davvero inefficiente. Sul sito c'è scritto che è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 23.30 ma se provate a chiamare squillerà all'infinito e nessuno vi risponde". Franco Iaquinta rincara: «Imbarazzante! Atterrato da Monaco il 21 maggio verso le 21. All'infopoint non c'era nessuno. Tutti i turisti che avevano bisogno di una mano non sapevano come procedere».

 

Abbiamo così deciso di chiedere alla Pro Loco di Lamezia Terme aggiudicataria dell'appalto bandito da Sacal: «Abbiamo ottentuto l'aggiudicazione del servizio il 12 luglio - spiega Giusy Ruberto - dopo di che ho soltanto ricevuto un'altra comunicazione con la quale si chiedeva di mandare dei documenti ai fini della sottoscrizione del contratto.Da lì il nulla, ho più volte sollecitato ma mi hanno detto che è la Regione che non sta firmando l'impegno di spesa. Stessa circostanza che si è verifcata anche nel 2017: il servizio sarebbe dovuto partire il 1 giugno e siamo partiti il 24 agosto».



Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista

Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio