Strade provinciali, Cancelleri: «Un miliardo per gli interventi. 47 milioni alla Calabria»

Il viceministro ai Trasporti comunica lo stanziamento di risorse per consentire il diritto alla mobilità in tutte le zone del Paese: «I cittadini meritano strade sicure e moderne»

di Redazione
28 febbraio 2020
09:17
Condividi
Strada dissestata
Strada dissestata

Pioggia di risorse per le strade provinciali italiane. Lo ha comunicato il viceministro ai Trasporti, Giancarlo Cancelleri, parlando del Fondo manutenzione strade: «Per l’attività straordinaria sulle strade provinciali di tutta Italia sono stati assegnati oggi ulteriori 995 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti», rende noto.

«Tra i parametri presi in considerazione nella ripartizione delle cifre stanziate - afferma Cancelleri -  sono state considerate sia la consistenza della rete viaria, sia il tasso di incidentalità che la vulnerabilità rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico,  prevedendo quasi un miliardo di euro, di cui 60 milioni per il 2020, 110 milioni per il 2021 e 275 milioni ogni anno per gli anni dal 2022 al 2024. La ripartizione nello specifico prevede 82 milioni al Piemonte, 114 alla Lombardia, 69  al Veneto, 29 alla Liguria, 99 all’Emilia Romagna, 88 alla Toscana, 20 all’Umbria, 36 alle Marche, 52 al Lazio, 36 all’Abruzzo, 12 al Molise, 80 alla Campania, 63 alla Puglia, 22 alla Basilicata, 47 alla Calabria, 37 alla Sardegna e 88 alla Sicilia».

 

 Come evidenziato dal viceministro gli interventi previsti e ripartiti per Province e Città metropolitane «rispondono alle esigenze di sicurezza stradale dei cittadini, al fine di ridurre l’incidentalità e consentire il diritto alla mobilità in tutte le aree del Paese». «Avere a disposizione la certezza di nuove risorse per i prossimi quattro anni – aggiunge Cancelleri - consente agli enti locali di avviare subito interventi urgenti e di definire un’adeguata programmazione di altri più profondi interventi per gli anni successivi. Un segnale forte e doveroso per tante regioni, questa è l’Italia che vuole ripartire e recuperare il pesante gap infrastrutturale con il resto d’Europa. Il nostro Paese – conclude - merita strade sicure e moderne».

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio