Cosenza, la protesta dei precari della sanità continua anche di notte

I dipendenti della Coopservice proseguono nell'occupazione degli uffici dell'Azienda ospedaliera, invocando la mediazione del prefetto. Interrogazione parlamentare di Jole Santelli al ministro Speranza

di Salvatore Bruno
16 settembre 2019
21:31
286 condivisioni

Hanno scelto di trascorrere la notte nella sede dell'Azienda ospedaliera di Cosenza, dopo aver occupato gli uffici di Via San Martino, con un'azione fulminea. Gli ottanta operatori socio sanitari in servizio tra le corsie dell'Annunziata, del Mariano Santo e del Santa Barbara di Rogliano sono rimasti per molte ore sul terrazzo dell'edificio. E non intendono cessare la protesta finché le istituzioni non individueranno una soluzione per evitare che, dopo 25 anni di precariato, siano licenziati e costretti a tornare a casa.  

Appello al Prefetto

I rappresentanti sindacali hanno chiesto al prefetto di avviare un tavolo di mediazione con il commissario ad acta Saverio Cotticelli e con la Coopservice, l'azienda appaltatrice dei servizi esternalizzati svolti dagli Oss, che ha deciso di rispondere alla mancata proroga di una parte dell'affidamento, in scadenza il 30 settembre, con la riduzione di personale. Intanto la coordinatrice regionale di Forza Italia Jole Santelli ha rivolto un’interrogazione urgente sulla questione al ministro Roberto Speranza chiedendo di arrivare alla definitiva stabilizzazione dei lavoratori interessati.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio