Controlli per l'agricoltura di qualità, il seminario di Cof e Coldiretti

VIDEO | Si è svolto a Vibo Valentia nell'ambito del processo di informazione e formazione finanziato dalle misure del Psr  

di Agostino Pantano
martedì 9 luglio 2019
17:18
9 condivisioni
Un momento dell’incontro
Un momento dell’incontro

Si rinsalda la partnership tra Coldiretti e Cof, primaria azienda dedita alla commercializzazione di frutta e ortaggi confezionati, grazie a un seminario previsto nell’ambito del processo di formazione degli imprenditori beneficiari delle misure inserite nel Piano di sviluppo rurale.

 

Nell’area industriale di Porto Salvo, a Vibo Valentia, un’intera giornata dedicata ad un confronto sulle buone pratiche, tra imprenditori, professionisti del settore ed esperti di certificazione di qualità. Il patron della Cof, Francesco Barbieri, ha introdotto i lavori sottolineando l’importanza della rete fra imprese per implementare i controlli a tutela della qualità, trovando sponda nel direttore regionale di Coldiretti, Francesco Cosentini, che ha definito la leva dei controlli indispensabile per la salvaguardia dei prodotti “made in Calabria”, tra i più contraffatti in Italia.     

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Agostino Pantano
Giornalista
Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto la redazione di Gioia Tauro di Calabria Ora. Con altri colleghi, usciti dal giornale per contestare la linea editoriale, ha fondato Il Corriere della Calabria, un periodico e un sito on line per cui ha lavorato come redattore. Ha collaborato con Le Cronache del Garantista e L’Unità. Ha diretto il mensile A Sinistra e la Web Tv Pianainforma.   Dal 2010 al luglio 2016 è stato al centro di un caso giudiziario tra i più gravi nella storia del giornalismo italiano: processato due volte per la sua inchiesta sullo scioglimento per mafia del consiglio comunale di Taurianova, e in un caso per il reato di “ricettazione di notizie”, è stato assolto in entrambe le occasioni.   È componente del Consiglio nazionale dell’Unci (Unione nazionale cronisti italiani). È iscritto all’associazione “Articolo 21”. E’ laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla storia del V° Centro siderurgico di Gioia Tauro.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream