Terremoto, le clementine calabresi per i bambini di Amatrice

Iniziativa di solidarietà portata avanti da un’azienda agricola di Corigliano-Rossano. Adesioni da tutta Italia

di Redazione
12 dicembre 2018
19:03
634 condivisioni
Clementine
Clementine

«Quest'anno saranno tre le scuole di Amatrice e di Cittareale (Rieti) che riceveranno le nostre clementine, che sono le più buone del mondo». Lo dice con orgoglio Aldo Salatino, che guida un'azienda agricola di Corigliano Rossano (Cosenza) dal nome evocativo: "Perseverantia".

 

Salatino ha lanciato l'iniziativa di solidarietà "Adotta un clementino per Amatrice", a favore delle popolazioni colpite dal terribile terremoto. «E' stata la Coldiretti a metterci in contatto con le scuole di Amatrice e Cittareale, dopo il sisma, - dice Salatino all'Agi - e siccome c'era bisogno anche di cibo, abbiamo deciso di trasformare, nel senso della solidarietà, la nostra campagna di "adozione" di un albero. Lo facciamo con le clementine e anche con gli ulivi, anche se questi sono di meno. Normalmente funziona così: ognuno, con 50 euro, può adottare un albero di clementine e noi gli mandiamo a casa 25 chili di frutti e un certificato di adozione personale della pianta. Abbiamo adesioni da tutta Italia. Ma per Amatrice, per ogni adozione che riceviamo, spediamo invece il doppio dei frutti, due pacchi da 25 chili, a due diversi bambini delle scuole primarie o dell'infanzia».

 

«Quest'anno saranno 150 i bimbi che riceveranno le nostre clementine. Loro ci mandano poi le loro foto e noi conosciamo solo i loro nomi, - spiega Salatino - neanche i cognomi, per la privacy. Ma ci basta per ripagarci». «Abbiamo adesioni di generosi sottoscrittori da tutta Italia, che adottano gli alberi di clementine per poi far arrivare i frutti ad Amatrice, - dice Aldo Salatino - e hanno aderito anche associazioni ed imprenditori, che così ci aiutano a fare beneficenza. E se non bastassero i donatori, sia chiaro che noi, comunque, le clementine le inviamo lo stesso ai ragazzi!». Non ultimo, una quota del ricavato viene versato all'Airc, l'Associazione italiana per la Ricerca sul cancro. «Versiamo 5 euro se chi adotta il nostro albero di clementine è socio dell'Airc, altrimenti versiamo due euro» dice ancora Salatino. Per l'occasione è stato anche creato un sito web, dove viene spiegato come aderire alla campagna: www.adottaunclementino.it .

 

LEGGI ANCHE: Terremoto centro Italia: fiaccolate e rintocchi, Amatrice e Arquata ricordano le vittime

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio