Tappa a Napoli per gli ambasciatori del gusto. Tra gli chef anche tre calabresi

I maestri dei fornelli, Romano, Ceraudo e Pucci rappresenteranno la nostra regione in una due giorni dedicata al cibo, al vino e agli approfondimenti

di Redazione
29 agosto 2019
13:02
59 condivisioni

L’Associazione italiana ambasciatori del gusto (AdG) sceglie Napoli per la cena dell’anno 2019. Dopo il successo delle prime due edizioni a Roma e Milano, sarà il capoluogo campano a ospitare la serata in programma domenica 29 settembre, alle ore 19.30, a Palazzo Caracciolo.

Gli ambasciatori del gusto

Per l’occasione gli ambasciatori del gusto – una realtà senza scopo di lucro che rappresenta l’eccellenza della ristorazione e della pasticceria italiana, con l’intento di valorizzarne l’intero patrimonio agroalimentare nel mondo – mettono in campo 10 cuochi campani e 10 cuochi provenienti dal resto d’Italia (due i calabresi!). A rappresentare la cucina del territorio “giocando in casa” ci saranno: Salvatore Avallone (Cetaria Ristorante, Baronissi), Alfonso Caputo (Taverna del Capitano, Massa Lubrense), Enzo Coccia (La Notizia, Napoli), Mimmo De Gregorio (Lo Stuzzichino, Sant’Agata dei Due Golfi), Paolo Gramaglia (President Restaurant Pompei), Peppe Guida (Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense), Francesco Pucci (La Riggiola, Napoli, calabrese operante a Napoli), Giorgio Scarselli con Fumiko Sakai (Il Bikini, Vico Equense), Pasquale e Gaetano Torrente (Al Convento, Cetara) e Antonio Tubelli (Baroq Art Bistrot, Napoli).

 

Crotone e Vibo, terra di testimonial 

Ad affiancarli nel gioco delle coppie ai fornelli, arriveranno: Caterina Ceraudo (Dattilo, Marina di Strongoli, Crotone), Enrico Cerea (Da Vittorio, Bergamo), Gioacchino Sensale (Hotel Dolcestate, Campofelice di Roccella, Palermo), Giorgio Servetto (Nove Ristorante, Alassio), Raffaele Ros (Ristorante San Martino, Scorzè, Venezia), Arcangelo Dandini (L’Arcangelo, Roma), Giuseppe Romano (Me Restaurant, Pizzo, Vibo Valentia), Franco Aliberti (Tre Cristi Milano, Milano), Gianfranco Pascucci (Pascucci al Porticciolo, Fiumicino, Roma) e Solaika Marrocco (Primo Restaurant, Lecce). 

 

Contaminazioni gastronomiche

I maestri della cucina avranno il compito di comporre un menù corale, per la cena “20 Cuochi”, sulle note dei sapori campani e delle contaminazioni, con piatti della tradizione locale rivisitati. Un appuntamento al quale è invitata a partecipare tutta la cittadinanza. Il ricavato della vendita dei biglietti andrà infatti a sostenere, concretamente, il progetto AdG “Fare Formazione” giunto al terzo anno, con l’ambizione di aprire ad altri istituti e attività inerenti. La conduttrice Tessa Gelisio farà da madrina alla serata durante la quale si svolgeranno anche due speciali premiazioni. L’Associazione assegnerà - per la prima volta - il Premio “Ambasciatore del Gusto - Anno 2019”, destinato all’associato che durante gli ultimi dodici mesi si è più distinto in termini di entusiasmo e condivisione degli scopi associativi e premierà anche il vincitore del Bando Premiare l’Eccellenza, destinato alle microimprese che hanno sviluppato progetti a beneficio della filiera agroalimentare.

 

Turismo esperienziale e cibo d'autore

Il giorno seguente, sempre a Napoli, si terrà il Convegno annuale degli Ambasciatori del Gusto, patrocinato da Città Metropolitana di Napoli ed Ente Nazionale Risi, che quest’anno indagherà il tema “Turismo esperienziale: scenario e previsioni per il futuro”. L’appuntamento, gratuito e aperto al pubblico previa registrazione, avrà luogo negli spazi del Complesso Monumentale Donnaregina con inizio dei lavori alle 9.30.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream