Coronavirus, in calo in Calabria le prenotazioni negli agriturismi

La perdita si aggira intono al -20%. A rinunciare al soggiorno sono soprattutto gli stranieri

di Redazione
28 febbraio 2020
17:34
Condividi

Il coronavirus mette in crisi il settore agrituristico in Calabria. «Stiamo avendo un calo di prenotazioni per il periodo estivo, soprattutto da parte dei turisti stranieri, che si aggira intorno ad un -20% anche se rimane un’opzione da esercitare fino a due settimane prima secondo l’evolversi della situazione». Lo rende noto Adriana Tamburi, presidente regionale di Terranostra Campagna Amica.

Diverse disdette dal nord

 «Per Pasqua - sostiene – si registra una sostanziale stasi delle richieste e le prenotazioni per adesso risultano quasi azzerate. In questi fine settimana le prenotazioni riguardano solo turisti del sud, poiché dal nord sono diverse le disdette in particolar modo da perte professionisti  che raggiungono la Calabria per svolgere le loro attività».

In calo anche il turismo interno

Secondo Terranostra è in calo anche il turismo interno poiché le persone preferiscono muoversi poco. «A causa dei timori e della situazione di incertezza legata al coronavirus gli effetti si stanno facendo sentire anche su questo settore che in questi anni ha registrato nella nostra regione una costante crescita nel numero di agriturismi».

Attivare misure di sostegno per le aziende

Il punto di forza degli agriturismi per la presidente di Terranostra Calabria «è rappresentato dall’essere strutture familiari lontano dagli affollamenti, in campagna, con un numero contenuto di posti letto e a tavola, il luogo più sicuro per difendersi dal contagio». L’associazione agrituristica, che  ha avviato una campagna per far conoscere le bellezze enogastronomiche dei territori lungo tutta la penisola, chiede dunque alle istituzioni  di individuare misure di sostegno alle attività maggiormente colpite, attraverso sgravi fiscali e contributivi con il rinvio di pagamenti, compensazioni previdenziali delle giornate di lavoro perse e anche l’attivazione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori.

Le attività di Coldiretti

E proprio per testimoniare la resilienza degli agricoltori, Franco Aceto, presidente di Coldiretti Calabria,  rende noto di aver lanciato a livello nazionale #lacampagnanonsiferma e, come misura di contrasto all’allarmismo e al panico di queste ultime settimane legati al coronavirus, di aver previsto in questo fine settimana degustazioni guidate, laboratori e show coking nei mercati coperti di Campagna Amica di Cosenza, Catanzaro Lido e Reggio Calabria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio