Arte, Belvedere Marittimo celebra Gaglianone

L’appuntamento nella sede della Onlus Aias in occasione del ritrovamento dell’opera “La via crucis”

di Redazione
25 agosto 2017
21:42
Condividi
Iniziativa a Belvedere Marittimo
Iniziativa a Belvedere Marittimo

Domenica 27 agosto alle 19,30 nel centro storico di Belvedere Marittimo (Cosenza), nella sede restaurata della Onlus Aias, struttura residenziale che offre servizi socio-assistenziali qualificati alle persone con gravi disabilità, si svolgerà l’incontro sulla scultura dell’artista belvederese Antonio Gaglianone, (1914 – 2007),in occasione del ritrovamento della sua opera La via Crucis, che verrà esposta per l’occasione.

La storia dell’artista

Le 17 formelle in bassorilievo di terracotta, destinate nel 1991 ad una chiesa in costruzione nella campagna di Belvedere e mai finita, rappresentano pienamente la ricerca espressiva di questo scultore e pittore, che a Roma nella Galleria Passeggiata di Ripetta, gestita insieme al fratello pittore e critico d’arte Giovanni Gaglianone, ha attraversato il periodo della Scuola Romana, con una identità profondamente autonoma.

 

Nelle sue sculture e nei suoi quadri fortissima è ,come ha scritto di lui il critico Giuseppe Selvaggi, “la rappresentazione delle masse rassegnate agli eventi, incolonnate nella necessità della rappresentazione del vivere quotidiano, per cui una certa aria di naif è in realtà strumento di rottura. Il suo è un realismo popolare elevato a dignità di racconto corale”. Spirito profondamente laico Antonio Gaglianone ha prodotto molte opere a carattere religioso presenti nelle chiese belvederesi a cui si aggiungerà ora questa Via Crucis, in cui si conferma la ricerca di una sacralità dei riti collettivi che generano spirito di coesione e un arcaico senso di solidarietà dell’esistere.

Gli ospiti dell’appuntamento a Belvedere

In occasione di questa esposizione della Via Crucis parleranno di questo artista, oltre al sindaco Enrico Granata, l’amico ed estimatore Francesco Perre, narratore attento della identità culturale del territorio belvederese, la figlia Paola Gaglianone curatrice in Rai del Laboratorio di Scrittura Creativa, don Gian Franco Belsito, parroco di Belvedere Marittimo ,studioso di pietà popolare. Le letture di brani critici pubblicati su Antonio Gaglianone saranno letti da Giovanni Turco.

 

L’iniziativa, curata dall’assessore al Comune di Belvedere Maria Rachele Filicetti in collaborazione con l’Associazione Creativamente, dimostra una rinnovata sensibilità ed attenzione verso le tappe significative della cultura del territorio, su cui costruire nuovi percorsi di crescita collettiva e non è casuale che questo appuntamento si svolga nella sede dell’Aias con una convergenza di arte e solidarietà sociale.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio