Da Squillace un viaggio tra arte, sapori e aromi di Calabria

VIDEO | Il progetto presentato al Senato dalla senatrice pentastellata Silvia Vono proseguirà fino a dicembre

di Rossella  Galati
16 giugno 2019
18:13
16 condivisioni

È partito dal suggestivo borgo di Squillace il “Viaggio in Calabria: arte, sapori, aromi e profumi tra i castelli del Rinascimento”, un progetto itinerante che mira a promuovere la cultura di quattro suggestive località calabresi, presentato il 28 maggio scorso a Roma, presso il Senato della Repubblica su iniziativa della senatrice pentastellata Silvia Vono: «Dobbiamo valorizzare la Calabria – ha spiegato la senatrice - e dobbiamo farlo partendo da tutto ciò che di bello e di prezioso abbiamo. Io ho voluto organizzare la presentazione di questo “viaggio in Calabria” in Senato anche per far conoscere le meraviglie della nostra terra. Siamo partiti dalla presentazione di un libro su Isabella de Medici Orsini che non era calabrese ma rappresenta la bellezza e l’intelligenza delle donne, vissuta in un periodo in cui non era permesso ancora alle donne avere la curiosità scientifica e culturale».

Il messaggio ai giovani

Il progetto per la Vono «vuole valorizzare non solo l’arte e la cultura, ma anche le bellezze enogastronomiche del territorio. Per questo alla presentazione in Senato ho voluto con me il senatore Gianpaolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura in Senato che spero avremo in qualche tappa del viaggio. L’iniziativa – aggiunge l’esponente pentastellata - nasce dall’attenzione per il Rinascimento, un periodo di rivoluzione anche culturale. E spero che questo periodo possa essere associato al periodo che viviamo adesso. Per questo mi rivolgo ai giovani calabresi che devono far valere la loro rivoluzione culturale. Il mio impegno come sempre è massimo perchè avere una poltrona a Roma non serve se non manteniamo forte il rapporto con il territorio che ci ha preferiti»

L'apertura a Squillace

La sezione Fidapa di Soverato e Slow Food Soverato Versante Jonico hanno aperto la rassegna, nel salone della Casa delle Culture con conferenze, sfilate, mostre e riflessioni dando ampio spazio al tema scelto per il primo appuntamento, ovvero la bellezza, che prende forma attraverso i tessuti, la ceramica, i monili, i paesaggi e i sapori di una terra ricca di risorse. La prima tappa si è aperta infatti con una mostra sugli antichi tessuti serici di Cortale, alcuni oggetti della tradizione ceramica di Squillace, una sezione dedicata alle “gioie di Calabria”, una linea di monili in ceramica, creati da Anna Maria Cucci e Francesca Ciliberti di Soverato che ripropongono i simboli ed i miti della cultura calabrese per raccontarne la storia.

 

E ancora, due importanti presenze significative, ovvero l’artista internazionale della Fiber art, Rosa Spina che ha esposto in anteprima due opere dedicate alle donne e a Leonardo, nella ricorrenza dei 500 anni, ed altre opere d’arte della sua collezione con gli antichi drappeggi di seta reinterpretati con la sua arte. Ma anche Simona Scicchitano, giovane artigiana di Maida, ha colto lo spirito dell’iniziativa studiando nuovi bijoux per una serie della sua collezione “Rinascenza”, ispirata ai gioielli ed all’abbigliamento delle dame del Rinascimento.

 

Il progetto si avvale della collaborazione di Sandra Ianni sociologa, enogastronoma, autrice del libro “Alla Corte di Donna Isabella de’ Medici Orsini” e vuole creare suggestioni, creatività, sensazioni, promuovendo nuovi punti di vista ed opportunità di rinascita in questo periodo attuale di incertezza. Il tour andrà avanti fino a dicembre. A settembre si andrà alla scoperta di Corigliano Rossano, a novembre l’appuntamento sarà al castello di Aieta per concludere a Roccella Ionica.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio