Violenza sessuale su una sedicenne, la solidarietà di Villa San Giovanni

Il plauso ai Carabinieri è arrivato dal primo cittadino Siclari e dall'intera Giunta. L'assessorato alle politiche sociali inoltre, ha assicurato sostegno con psicologi e assistenti sociali alla minore 

di Redazione
lunedì 11 febbraio 2019
20:29
6 condivisioni
Villa San Giovanni
Villa San Giovanni

Tutta Villa San Giovanni ha appreso con stupore e incredulità la notizia della violenza sessuale su una sedicenne avvenuta in pieno centro. Un gesto da subito condannato da tutta l’amministrazione e, in particolare, a reagire è stato il primo cittadino Giovanni Siclari il quale si è messo a disposizione delle forze dell’ordine e della famiglia della giovane. «Ho avuto modo di parlare con la madre e di far sentire loro la nostra solidarietà e vicinanza perché – ha dichiarato il sindaco – un gesto del genere non dovrebbe mai accadere e lo dico prima di tutto da padre. Un elogio va fatto- continua Siclari- alla ragazza per il coraggio dimostrato, per aver reagito facendo desistere l’aggressorem attirando i passanti. Sicuramente questo è un atto che non passerà inosservato e che richiama la nostra attenzione e faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per collaborare con le forze dell’ordine per rendere Villa sempre più sicura. A tal proposito un plauso va ai Carabinieri che intervenendo tempestivamente hanno fermato e arrestato il pregiudicato».

 

La vicenda ha scosso la cittadinanza e ha raccolto l’attenzione di chi l’amministra. Anche il presidente del consiglio Antonino Giustra ha espresso solidarietà complimentandosi inoltre, con i coetanei della ragazza che non sono rimasti a guardare e l’hanno assistita. «In una società che sempre più si cela nell’indifferenza – ha dichiarato il presidente Giustra – un gesto del genere non può passare inosservato. L’indignazione è tanta, ma di certo possiamo andare fieri dei nostri giovani che, nonostante la straordinarietà dell’evento, non si sono lasciati intimorire e hanno subito allertato le forze dell’ordine. Nessuna donna dovrebbe mai subire alcun tipo di violenza, figuriamoci una ragazzina. Per questo condanniamo fortemente questo vile gesto nella speranza che resti un caso isolato».

 

Da giovane donna e delegata alle Pari Opportunità anche la consigliera Aurora Zito è intervenuta evidenziando come «l’amministrazione ha rivolto sempre una particolare attenzione alle tematiche relative alla violenza sulle donne, portando avanti una battaglia e casi di questo genere non possono far altro che confermare quanta necessità ci sia di sensibilizzare, soprattutto i più giovani, per farli crescere nel rispetto del prossimo». L’assessorato alle politiche sociali, guidato dal vicesindaco Maria Grazia Richichi, si è subito mosso a supporto della giovane vittima e della famiglia mettendo a disposizione l’equipe di psicologi e gli assistenti sociali pronti a darle tutto l’aiuto necessario.

 

LEGGI ANCHE: Villa San Giovanni, violenza sessuale su una ragazzina: 27enne finisce in carcere

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: