Addio a Vanessa, in migliaia ai funerali della 31enne diventata un simbolo di coraggio (VIDEO)

Dolore e commozione a San Gregorio d'Ippona, nel Vibonese, in occasione delle esequie della ragazza morta dopo una dura battaglia contro un male incurabile

di Rosaria Giovannone
martedì 9 gennaio 2018
19:09
Condividi

«Vanessa è stata un inno alla vita e i suoi scritti sui social sono un’eredità preziosissima».

Lo dice con la voce rotta dalla commozione, don Giuseppe Gagliano, all’inizio della celebrazione delle esequie di Vanessa Gasparro,  in una chiesa di San Gregorio d’Ippona, paese natio della 31enne, gremita all’inverosimile.

A salutare la ragazza morta dopo aver combattuto quattro anni contro un brutto male (angiosarcoma cardiaco), tantissimi concittadini e gli amici di Cosenza dove oramai viveva da tempo. Tanti anche i visi segnati dalla sofferenza che si sono stretti attorno ai familiari.

«Come amava lei, non amava nessuno», afferma una cara amica della ragazza.

 

 

Una grande capacità d'amare

E la sua capacità d’amare, Vanessa non l’ha tenuta per sé. Sui social, attraverso i suoi scritti, ha lasciato numerosi insegnamenti. «Lei che ha vissuto il martirio, ha gridato al mondo come bisognerebbe vivere, seppur nella sofferenza», ha affermato il presbitero durante l’omelia e ha continuato: «Per Vanessa il dolore è stata un’occasione da non sciupare, da non vivere nella disperazione».  

Della sua strenua battaglia per la vita, seguita da migliaia di utenti, abbiamo già raccontato, ricordando i suoi post: «Ogni giorno è il mio miracolo. L’unica medicina è l’amore!» e riportando le parole con le quali sottolineava il suo trasporto per gli ultimi: «Coloro che hanno una vita segnata dalla sofferenza ma che continuano a combattere».

Lei, oggi non c’è più… ma il suo grido d’amore continuerà a parlare a molti cuori. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Rosaria Giovannone
Giornalista
Rosaria Giovannone, giornalista professionista, vive a Lamezia Terme. Da anni componente dell’ufficio per le comunicazioni sociali della CEC (Conferenza episcopale calabra) e, dal 2016, scrittrice di Zenit, agenzia di informazione internazionale fondata da San Giovanni Paolo II. Dal 2007 ha maturato esperienza giornalistica in ambito televisivo svolgendo la funzione di caporedattrice e conduttrice del telegiornale per le emittenti televisive Telespazio tv e Calabria tv. Dal 2005 ha collaborato per il quotidiano “La Gazzetta del Sud”, il “Quotidiano del Sud”, il quindicinale “Comunità nuova” e il settimanale “Lamezia Nuova”.   Negli anni ha acquisito esperienza nell’ambito della comunicazione religiosa. Dal 2013 al 2015 è stata conduttrice del programma di approfondimento religioso “Nella fede della Chiesa”, in onda sull’emittente televisiva Padre Pio Tv. Nel 2014 ha ideato e condotto il documentario “Il senso della visita” dedicato alla visita di Papa Francesco a Cassano allo Ionio, in onda sull’emittente televisiva Padre Pio tv. Nel 2011 è stata inviata per il programma dell’emittente regionale Video Calabria, “Lo spazio della carità”, realizzato nell’attesa della visita papale di Benedetto XVI a Lamezia Terme. Nel 2007 ha conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione all’Università "La Sapienza" di Roma.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: