Uccise l’ex fidanzata, detenuto si suicida nel carcere di Rossano

Il 36enne era stato condannato a 16 anni di reclusione per l’omicidio avvenuto nel Milanese. Aveva chiesto e ottenuto il trasferimento nella casa circondariale calabrese perché qui sono residenti i familiari

di Redazione
20 giugno 2019
11:57
9 condivisioni

Arturo Saraceno, 36 enne condannato a 16 anni per aver ucciso la ex fidanzata Deborah Fuso, tre anni fa a Magnago (Milano), si è ucciso ieri nel carcere di Rossano (Cosenza) - come riferito dai media locali - impiccandosi con la cintura dell'accappatoio. Lo ha confermato il suo avvocato, Daniele Galati, il quale ha dichiarato di voler «far luce sull'accaduto, dato che avrebbe dovuto essere piantonato a causa dei pregressi tentativi di suicidio».
Saraceno aveva chiesto e ottenuto il trasferimento dal carcere di Busto Arsizio (Varese) a quello di Rossano per poter ricevere le visite dei suoi familiari, residenti in Calabria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio