Tre nuove rotatorie per migliorare l'accesso alla città di Catanzaro

Le opere viarie sorgeranno in via Curtatone, in via Emilia e nei pressi dell’ex bivio Nalini e avranno anche lo scopo di garantire una maggiore sicurezza stradale

di L. C.
mercoledì 20 febbraio 2019
13:49
Condividi

Sono tre le rotatorie che sorgeranno a Catanzaro e che contribuiranno a migliorare non solo l'accessibilità a capoluogo ma anche a garantire una maggiore sicurezza stradale. La prossima realizzazione delle tre importanti opere è stata illustrata questa mattina a Palazzo di Vetro dal presidente della Provincia, Sergio Abramo. In particolare, le opere viarie sorgeranno in via Curtatone, in via Emilia e nei pressi dell’ex bivio Nalini.

 

L’intervento da realizzare in via dei Tulipani, è stato spiegato nel corso della conferenza stampa, è certamente il più importante poichè risolve una serie di conflittualità che si verificano all’uscita della statale 106 verso la città e verso le periferie. In questo tratto di strada i disagi per gli automobilisti sono notevoli soprattutto in considerazione delle elevate velocità di percorrenza.

 

La rotatoria da realizzare in via Curtatone consentirà, invece, di risolvere i problemi che si innescano in prossimità delle strade locali verso il quartiere Barone. Anche in questo caso si assiste a situazioni di crisi derivanti dalle manovre di immissione a sinistra da e per la strada provinciale 166. Queste arterie comunali si trovano in corrispondenza di un tratto in rettilineo della provinciale che ne rende ancora più rischiose le immissioni viste le notevoli velocità con i quali viaggiano gli automobilisti.

 

Decisamente più complessi gli interventi da realizzare al bivio Nalini, i cui lavori sono in fase di ultimazione benchè rimangano ancora da eseguire una serie di accorgimenti per migliorare sia le caratteristiche di esercizio dell’importante infrastruttura viabile sia il livello di sicurezza. Scopo dell'opera è migliorare ed agevolare la scorrevolezza del traffico in transito verso il quartiere marinaro di Catanzaro in corrispondenza della vecchia sede dell’ex statale 106. Al fine di regolarizzare al meglio il flusso veicolare e di aumentare il livello di sicurezza all’utenza, la miglior soluzione progettuale individuata è stata quella di adottare una intersezione a rotatoria.

 

l.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

L. C.
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream