Stop agli esodi al Sud, obbligo di rimanere nel Comune in cui ci si trova

Vietato spostarsi se non per comprovate esigenze lavorative o di salute. Nuova ordinanza congiunta dei ministeri dell'Interno e della Salute

di Redazione
22 marzo 2020
17:45
859 condivisioni

Vietato trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici e privati in comune diverso da quello in cui ci si trova salvo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

Misure ancora più stringenti quelle contenute della nuova ordinanza diramata oggi 22 marzo e firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.

L’obiettivo è quello di impedire alle persone di trasferirsi dal Nord al Sud ed evitare esodi come quelli che si sono verificati nelle scorse settimane.

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Calabria, tutti gli aggiornamenti in tempo reale

Le misure varate per contenere i contagi da coronavirus sono valide fino al 3 aprile e seguono quelle contenute nel nuovo decreto del premier Conte che chiude ogni azienda e attività sul territorio nazionale ad eccezione di quelle considerate essenziali e strategiche per il Paese.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio