La barca a vela rimane incagliata, i migranti chiedono aiuto alla Capitaneria di porto

È successo a Crotone nella tarda serata di ieri. Il gruppo, composto da 56 persone, è stato condotto al Cara di Sant’Anna

mercoledì 22 agosto 2018
12:16
14 condivisioni

Una imbarcazione a vela di 12 metri, con a bordo 56 migranti, tutti uomini e in gran parte di nazionalità pakistana, si è incagliata nella tarda serata di ieri sugli scogli antistanti la costa di Crotone. Sono stati gli stessi migranti a chiedere l'aiuto della Capitaneria di porto che è intervenuta con la motovedetta Sar Cp321 ma il mare agitato che spingeva l'imbarcazione verso gli scogli ha reso difficoltose le operazione di soccorso. I migranti sono stati quindi trasbordati con un gommone sulla motovedetta della Guardia Costiera.
 

Alle operazioni, che si sono concluse nella notte, hanno preso parte i vigili del fuoco di Crotone che con le fotoelettriche hanno illuminato la zona. I migranti, che sarebbero partiti dalle coste turche verso la Calabria, sono stati condotti al Cara di Sant'Anna per le operazioni di identificazione. Sul luogo dello sbarco sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, i carabinieri e la Guardia di Finanza. (AGI)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: