Sbarco di migranti sulle coste del Cosentino, un centinaio approdano a Calopezzati

VIDEO | I profughi sono giunti a bordo di un veliero. Sono iraniani, iraqueni e subsahariani. Tra di loro anche bambini. Circa 30 persone si sono date alla fuga

di Marco  Lefosse
lunedì 3 giugno 2019
10:56
1127 condivisioni

Un gruppo di migranti, circa cento, è giunto all'alba sulla costa ionica cosentina questa mattina, all’altezza del comune di Calopezzati. Tra di loro anche bambini. Si tratta di iraniani, iraqueni e subsahariani giunti sulla costa calabrese a bordo di una barca a vela

Sul posto stanno operando, a terra, i militari della Guardia di Finanza di Rossano, la compagnia dei carabinieri di Rossano e gli uomini della capitaneria di porto, con un importante dispiegamento di uomini e mezzi per intercettare i migranti (circa una trentina) che stamattina sono riusciti a fuggire appena dopo lo sbarco. Si battono le campagne di Camigliano (zona a ridosso tra i comuni di Calopezzati e Pietrapaola) e facile via d'accesso per avventurieri verso le alture della Sila Greca. In mare, invece, pattugliano le vedette della Capitaneria di Porto, impegnate nella perlustrazione della costa, e le vedette della Guardia di Finanza che stanno operando i rilievi sull'imbarcazione utilizzata dai migranti (si tratta di un barca a vela di trenta metri con stiva abitabile) battente bandiera tedesca (è probabile che sia stata rubata in un porto greco). Si cercano anche gli scafisti che sono riusciti a fuggire ma che probabilmente sono ancora in zona. Nel frattempo i migranti rimasti in loco (si tratta perlopiù di donne, bambini, adolescenti) sono stati trasferiti a bordo di un bus al porto di Corigliano-Rossano, dove saranno identificati e destinati nelle aree di accoglienza. Importante, nelle fasi di intervento, anche il sostegno che ha garantito la Caritas cittadina e ed il comune di Capolezzati.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Marco  Lefosse
Giornalista
Sono Marco Lefosse, classe 1982. Giornalista pubblicista dal 2011 e Idealista nel DNA. Appena diciottenne scrivo alcuni brevi contributi sulla nuova esperienza della giovane destra calabrese per Linea, il giornale di Fiamma Tricolore diretto da Pino Rauti, e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizio a muovere i passi nei quotidiani regionali. Il mio primo “contrattino” da collaboratore lo firmo con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 lascio il Quotidiano e accolgo con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia Cosentina di  Genevieve Makaping ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 arriva il primo vero contratto giornalistico con Calabria Ora. Un’esperienza bellissima che ha forgiato e ben temperato la mia penna. Con onore ho lavorato, ininterrottamente fino al fallimento di questo splendido progetto editoriale nel 2014, per raccontare sempre e a tutti i costi le verità della mia città e del territorio. Parallelamente all’esperienza di Calabria Ora, nel 2011, il neo Sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, mi vuole come consulente nello staff dei collaboratori di fiducia. Nel luglio  del 2013, insieme alla collega Giusj De Luca (oggi anche mia splendida compagna di vita), fondo la CMP Agency, una giovane realtà di consulenza per la comunicazione ed il marketing. E nel gennaio 2014 proprio alla CMP è affidato il servizio di Ufficio stampa e Comunicazione istituzionale del Comune di Rossano. Ad Ottobre dello stesso anno, come consulente, seguo la campagna elettorale regionale del candidato Giuseppe Graziano. Dal 2014, chiusa la lunga parentesi dell’informazione con Calabria Ora, insieme alla nuova realtà di CMP Agency mi occupo esclusivamente di comunicazione istituzionale/commerciale e di marketing. Da Aprile 2018 fa parte della meravigliosa famiglia di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese e della neonata Corigliano-Rossano terza città della Calabria.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream