Lutto a San Lucido, si è spento nella notte il sindaco Leverino Bruno

VIDEO | Aveva 44 anni e da più di dieci lottava contro una patologia al sistema linfatico. Da giorni si trovava ricoverato all'Annunziata di Cosenza 

di Francesca  Lagatta
23 aprile 2019
09:51
1923 condivisioni
Leverino Bruno
Leverino Bruno

Nella notte si è spento a soli 44 anni il sindaco di San LucidoLeverino Bruno, che gli amici chiamavano affettuosamente Lele. L'uomo, eletto nella cittadina del Tirreno cosentino l'11 giugno scorso con la lista "Cambiare si può" e il 34,27% delle preferenze, si trovava ricoverato dallo scorso venerdì nel reparto ematologia dell'ospedale Annunziata di Cosenza. Da oltre 10 anni, infatti, lottava contro una grave patologia del sistema linfatico e negli ultimi giorni le sue condizioni si erano aggravate. Da sempre in politica al servizio della comunità, il 44enne lascia la giovane moglie Maria Albanese. Leverino era cugino di Luigi Novello, medico fisioterapista molto noto nel territorio del Tirreno cosentino. Ora la guida della comunità, sotto shock per la perdita del giovane amministratore, passerà nelle mani del vicesindaco Alessandro Stefano. 

«Mi sto riprendendo»

Domenica scorsa, quando già si trovava ricoverato al nosocomio bruzio, molti suoi amici gli avevano fatto giungere telefonicamente gli auguri di una santa Pasqua e la raccomandazione di guarire presto. Lui aveva risposto: «Piano piano, mi sto riprendendo». Nonostante le condizioni critiche, Bruno aveva cercato di farsi forza e chi lo conosce non se ne meraviglia affatto, era noto infatti per la sua caparbietà e per la sua forza d'animo, con cui già in passato aveva sfidato la malattia risultando vincitore. 

Voleva far diventare San Lucido la città dell'amore

Molto amato in paese, il primo cittadino si era messo in testo di far crescere la popolarità di San Lucido e attrarre turisti anche al di fuori della stagione estiva. Pochi mesi fa, aveva pensato al marchio "San Lucido città dell'amore eterno" e come primo atto aveva fatto portare in piazza una scultura che da un lato arreca la scritta "love", dall'altra ci sono due persone che si scambiano un bacio. Nonostante i pochi mesi trascorsi dalla sua elezione, il suo operato aveva convinto anche i più scettici, ma poi il destino gli ha voltato le spalle e ha messo fine alla sua giovane vita. 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista

Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalis...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio