Processo a Lucano, il finanziere: «Interesse politico sull'accoglienza»

Deposizione fiume del colonnello Sportelli. Sotto la lente alcune intercettazioni che confermerebbero l'ipotesi investigativa

di Ilario  Balì
24 settembre 2019
19:04
81 condivisioni

«Il sindaco Lucano aveva un interesse politico e non economico nei progetti di accoglienza». È uno dei passaggi chiave della deposizione del colonnello della Guardia di finanza Nicola Sportelli, uno dei principali testi dell’accusa al processo che vede alla sbarra l’ex primo cittadino di Riace, accusato insieme ad altre 25 persone di associazione a delinquere, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e truffa sulla gestione dei progetti di accoglienza agli immigrati.

 

Una deposizione fiume quella del militare delle Fiamme gialle, che ha ripercorso in aula i contenuti dell’informativa, cuore dell’inchiesta Xenia. Sotto la lente del finanziere alcune intercettazioni che confermerebbero l’ipotesi investigativa circa le banche dati degli ospiti non aggiornate, con gli immigrati lungopermanenti dei progetti Sprar trattenuti a Riace più del dovuto. «Lucano – ha riferito il colonnello – si stave rendendo conto che gli immigrati stavano finendo, e se fossero andati via a Riace non sarebbe rimasto più nessuno».

 

Dal racconto di Sportelli emergono anche forti contrasti tra le associazioni che gestivano i progetti a Riace, con i fedelissimi di Lucano organici a Città Futura, Prociv e Oltre Lampedusa uniti a fare fronte comune. «Il suo scopo – ha affermato il colonnello – era quello di avvantaggiare le associazioni della sua cerchia». La lunga esposizione del finanziere necessiterà di un ulteriore approfondimento da parte del collegio presieduto dal giudice Fulvio Accurso. Il processo è stato dunque aggiornato al prossimo 8 ottobre.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio