Maxi piantagione di marijuana individuata dai forestali nel Cosentino

Occultata tra la vegetazione selvatica, a San Martino di Finita, era annaffiata attraverso un sistema a goccia collegata ad una sorgente distante circa un chilometro e mezzo

di Salvatore Bruno
3 ottobre 2019
14:10
8 condivisioni

Rinvenuta dai carabinieri forestali della stazione di Montalto uffugo, una piantagione di canapa in località Demanio del comune di San Martino di Finita. Le piante, ben 568 di qualità big devil autofiorente, di altezza oscillante tra i novanta ed i duecento centimetri, erano occultate nella vegetazione selvatica. I militari, coadiuvati dai colleghi di Lattarico, hanno individuato nel terreno, di proprietà comunale, un ingegnoso ed automatizzato impianto di irrigazione finalizzato all’innaffiamento dei virgulti mediante un sistema a goccia, costituito in prevalenza da una tubazione in pvc abusivamente allacciata ad una sorgente di acqua, estesa e distante circa un chilometro e mezzo dalla coltivazione.

 

Inoltre nei pressi dell’impianto è stata rinvenuta una cassetta di attrezzature composta da bicchieri in plastica e gocciolatori di ricambio. Le piante, dopo un campionamento finalizzato a rilevare il principio attivo, sono state estirpate e, come disposto dalla Procura della Repubblica di Cosenza, distrutte. Il materiale utilizzato per l’impianto idrico è stato invece posto sotto sequestro.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio