Orsomarso approda sul grande schermo: nei cinema il film “Rapiscimi”

Nel 2017 il borgo del Cosentino fu teatro delle riprese della serie tv americana Trust, del regista Premio Oscar Danny Boyle 

di Francesca  Lagatta
lunedì 8 aprile 2019
16:36
504 condivisioni
Uno scorcio di Orsomarso
Uno scorcio di Orsomarso

«Non opponete resistenza, lasciatevi rapire!». Lo ha detto ironicamente il sindaco di Orsomarso, Antonio De Caprio, con l'intento di pubblicizzare il film cinematografico intitolato "Rapiscimi", girato in larga parte nel borgo altotirrenico. Il lungometraggio di Giovanni Luca Gargano, una black comedy italo-portoghese ad alto tasso di risate, è in uscita nelle sale calabresi a partire dal prossimo 17 aprile.

Due anni di attesa

L'annuncio delle riprese era stato dato ancora una volta dal primo cittadino orsomarsese. «Beh… ora ve lo posso confidare - aveva scritto il 15 marzo del 2017 -, è da qualche mese che stiamo lavorando sull’ipotesi di far girare un film ad Orsomarso. Da stamane è diventata una certezza». Successivamente all'annuncio, in paese è arrivata una troupe di professionisti, con numerosi attori al seguito, e molti residenti sono stati impiegati nel ruolo di comparse. Per settimane si è respirato un clima di festa e il borgo è stato letteralmente "rapito" dal fascino del set cinematografico.

La realizzazione della pellicola

L’opera è stata realizzata grazie a una co-produzione italo-portoghese che fa capo ad “Alba Produzioni”, la società cinematografica internazionale di Sandro Frezza e Ferdinando Vicentini Orgnani. I due,con centinaia di spot pubblicitari, film e documentari all’attivo, gestiscono i progetti dei produttori esecutivi sin dal 1990 e la “Rete Televisiva Portoghese”.

La regia invece è firmata dal cosentino Gianluca Gargano, che la Regione Calabria assoldò nel 2012 per girare lo spot promozione della terra dei Bruzi. Anche la parte scenografica fa ben sperare. “Rapiscimi” sarà curato da Alessandro Rosa, lo sceneggiatore che contribuisce al successo della serie televisiva “Squadra Antimafia”.

Orsomarso già protagonista in tv con "Trust"

Orsomarso deve averci preso gusto con le luci della ribalta nazionale. Nel settembre del 2017, fu il regista Premio Oscar Danny Boyle a scegliere il borgo come location per alcuni episodi della serie tv Trust, prodotta dalla rete americana FX. La fiction è ambientata nel 1973 e racconta la storia di John Paul Getty III, erede di un grande impero petrolifero rapito a Roma dalla ‘ndrangheta. La serie televisiva è ferma alla prima stagione e per il momento conta 10 episodi. Negli Usa e in Italia (Trust - Il rapimento Getty) è stato mandato in onda nel marzo del 2018.

Le date calabresi di "Rapiscimi"

L'opera verrà proiettata in numerose sale italiane a partire dalle prossime settimane. Sulla pagina ufficiale, dov'è possibile anche guardare il trailer, si può già prendere nota degli appuntamenti nelle sale cinematografiche calabresi:

- Cosenza, Cinema Citrigno dal 17 al 23 aprile;
- Reggio Calabria, Cinema Lumiere dal 25 al 29 aprile;
- Corigliano Rossano, Cinema Metropol dal 24 al 29 aprile, tranne il 26;
- Trebisacce, Cinema Gatto dal 3 al 5 maggio;
- Crotone, Cinema Sala Raimondi dal 3 al 5 maggio;
- Paola, Cinema Odeon dal 10 al 14 maggio;
- Diamante, dal 10 al 13 maggio;
- Soverato, Supercinema dal 9 al'11 maggio;
- Gioia Tauro, Cinema Politeama dal 16 e 17 maggio;
- Polistena, Cinema Garibaldi dal 16 al 18 maggio;
- Vibo Valentia, Cinema Moderno, date da definire;
- Siderno, Cinema Teatro Nuovo, date da definire.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista
Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalista Leonardo Lasala, poi ad Alganews, il quotidiano on line diretto dal giornalista Rai Lucio Giordano. È in questo periodo che si forma come giornalista di inchiesta. Nel 2014 è nella redazione calabrese di Notìa, poi è la volta de L’Ora siamo Noi, La Provincia di Cosenza e una piccola parentesi televisiva nel programma Perfidia, al fianco della giornalista Antonella Grippo. Scrive ancora per Identità Insorgenti, L’Ora di Palermo, Echi dal Golfo, Diogene Moderno. Nel 2015 sottoscrive un contratto con l’agenzia Kika Media Press, scrive di cronaca su La Spia Press e di inchiesta su La Spia, il portale del giornalista Paolo Borrometi. Successivamente diventa inviata e addetta di Rete L’Abuso, il più grande osservatorio nazionale di crimini commessi in ambienti clericali, collabora per un breve periodo per Radio Siani e poi viene ingaggiata come corrispondente per Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti. Nel giugno del 2017 fonda una agenzia pubblicitaria, la Famnews & Com, e diventa direttrice responsabile della nuova testata giornalistica calabrese di inchiesta La Lince. A gennaio 2018 i suoi articoli vengono pubblicati sul settimanale statunitense Harbor News, mentre qualche mese più tardi è il giornale italo canadese Grandangolare ad annoverarla tra i suoi collaboratori. Sulle riviste nazionali ha firmato per i settimanali Cronaca in diretta e Tutto. Dall’agosto del 2018 è corrispondente per LaC News24.   Dal luglio del 2017 compare nell’elenco nazionale dei giornalisti minacciati stilato dall’autorevole sito Ossigeno per L’informazione. Nella sua breve carriera ha già ricevuto cinque premi per le sue inchieste giornalistiche, assegnati da tre diverse regioni del sud Italia: Sicilia, Calabria e Basilicata. Si occupa in prevalenza di 'ndrangheta, sanità, massoneria, politica, pedofilia e corruzione, ma il suo tarlo è la denuncia sociale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: