Operazione Doomsday 2, case popolari “regalate” ad affiliati

É uno degli aspetti dell'indagine condotta dai carabinieri sulla cosca di 'ndrangheta dei “Rango-Zingari” che stamattina ha portato all'esecuzione di 18 ordinanze di custodia cautelare

di Redazione
10 novembre 2016
13:22
Condividi

Case popolari sottratte con la violenza e la prevaricazione ai legittimi assegnatari, approfittando magari di un loro periodo di assenza, e "regalate" ad affiliati che poi le occupavano in pianta stabile con le loro famiglie contando sul potere d'intimidazione nei confronti di quanti avevano il diritto di utilizzarle legittimamente.

 

I NOMI E LE FOTO | Cosenza, azzerati i vertici della cosca Rango-Zingari: 18 arresti

 

É uno degli aspetti dell'indagine "Doomsday 2" dei carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Cosenza sulla cosca di 'ndrangheta dei "Rango-Zingari" che stamattina ha portato all'esecuzione di 18 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip distrettuale di Catanzaro su richiesta della Dda.   

 

IL COMMENTO DI ALFANO | «Un altro duro colpo alla ‘ndrangheta»

 

Sette dei provvedimenti restrittivi sono stati notificati a persone già detenute in carcere ed altri otto a presunti affiliati alla cosca che si trovavano agli arresti domiciliari e per i quali é stata disposta la traduzione in carcere. Tre, infine, le ordinanze di custodia cautelare che sono state eseguite con l'arresto dei destinatari, che sono stati portati anche loro in carcere.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio