Nicotera, armi ed esplosivi sequestrati dai carabinieri

VIDEO | I militari hanno deferito in stato di libertà un 64enne del luogo in seguito a una perquisizione domiciliare.  Il materiale illecito era detenuto nelle vicinanze di un istituto scolastico e di alcune abitazioni

 

di Redazione
sabato 18 agosto 2018
12:19
11 condivisioni

Nella giornata di ieri, a Nicotera, i carabinieri della compagnia di Tropea e dello squadrone eliportato cacciatori di Calabria hanno dato vita ad un vasto servizio finalizzato alla ricerca di armi e munizioni illegalmente detenute. Al termine del servizio, dopo una perquisizione domiciliare, i militari hanno deferito in stato di libertà un 64enne del luogo. Nella perquisizione, estesa anche ad un deposito di attrezzature varie, sono emerse diverse batterie di fuochi d’artificio, confezionate artigianalmente dal medesimo, del peso complessivo di 50 kg. Le armi sono state catalogate tra quelle la cui detenzione è soggetta al possesso di apposito brevetto ed autorizzazione prefettizia. Il materiale illecito era detenuto nelle vicinanze di un istituto scolastico e di alcune abitazioni, in una situazione di assoluto pericolo.

 

Il materiale esplodente è stato sottoposto a sequestro. I militari hanno successivamente ispezionato un casolare rurale in stato di abbandono e hanno rinvenuto, occultato tra la vegetazione, un fucile d’assalto AK47 (kalashnikov), una pistola a salve con canna priva di tappo ed un ulteriore esplosivo artigianale, dal peso di 35 grammi, immediatamente disinnescato da un personale di artificieri giunto sul posto da Reggio Calabria. Anche questo materiale è stato sequestrato ed ora i militari stanno cercando di risalire ai responsabili di questa illecita detenzione di armi ed esplodenti.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream