Catanzaro, morte 71enne: 4 medici a giudizio

L’accusa nei confronti dei sanitari è di omicidio colposo. Il decesso sarebbe sopravvenuto “per colpa consistita in negligenza, imprudenza e imperizia”

di Redazione
4 ottobre 2017
16:28
Condividi

Quattro medici sono stati rinviati a giudizio questa mattina dal gup del Tribunale di Catanzaro, Claudio Paris, in relazione alla morte del 71enne Antonio Occhionorelli, avvenuta il 9 maggio 2014 mentre si trovava ricoverato nel reparto di Unità terapia intensiva cardiologica del Policlinico Universitario del capoluogo.

 

L'accusa nei confronti dei quattro medici, Pasquale Mastroroberto, Pasquale Napoli, Luigi Irrera e Giuseppina Mascaro, é di omicidio colposo. Il processo a loro carico inizierà il prossimo 18 dicembre. Secondo quanto ricostruito dalla Procura, Occhionorelli, dopo essere stato trasferito dall'ospedale di Soverato nel Policlinico, sarebbe deceduto per una "sinergia letale". Il decesso sarebbe sopravvenuto, secondo l'accusa, "per colpa consistita in negligenza, imprudenza e imperizia e nella violazione delle regole e raccomandazioni delle linee-guida in materia sanitaria". La famiglia Occhionorelli, riporta l’ansa, é difesa dagli avvocati Arturo Bova e Antonio Lomonaco, del Foro di Catanzaro.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio