I mezzi rubati alla Protezione civile di Catanzaro ritrovati a Rosarno

Il tragitto è stato ricostruito attraverso la presenza di un localizzatore all'interno di uno dei mezzi. Indagini per risalire agli autori

di Luana  Costa
4 gennaio 2020
11:14
479 condivisioni

Da Catanzaro a Rosarno. È questo il tragitto che alcuni dei mezzi portati via nella notte tra l'1 e il 2 gennaio dalla sede della Protezione civile regionale hanno compiuto in pochi giorni.

Il commissariato di Polizia di Catanzaro fin dall'inizio si è messa immediatamente sulle tracce dei malviventi e in collaborazione con il commissariato di Gioia Tauro e con i responsabili della Protezione civile sono riusciti a individuare i mezzi a diverse centinaia di chilometri di distanza.

La scoperta è avvenuta grazie alla presenza, a bordo di uno dei mezzi, di un localizzatore che ha consentito agli investigatori di ricostruire il tragitto circoscrivendo l'area attorno alla quale si sono concentrate le ricerche.

I mezzi sono stati rinvenuti dagli uomini del commissariato di Gioia Tauro all'interno di una cava abbandonata e la stretta vicinanza con il porto farebbe propendere per l'ipotesi del riciclaggio dei mezzi all'estero. Tuttavia, sul caso continuano ad indagare gli investigatori che con l'ausilio delle telecamere sono fiduciosi di poter anche individuare gli autori del furto.

Luana  Costa
Giornalista

Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio