Mense da incubo, tra cibi scaduti, mal conservati, topi e parassiti

Il Comando per la Tutela della Salute Nas, d'intesa con il ministero della Salute, ha avviato un monitoraggio di controllo sui servizi di ristorazione nelle scuole. I primi risultati sono sconcertanti

di Lo. C.
venerdì 14 dicembre 2018
12:02
21 condivisioni

Nessun allarmismo, ci tiene a specificare il Ministro della Salute Giulia Grillo, ma il risultato delle ispezioni dei Nas nelle mense di 224 scuole dislocate su tutto il territorio nazionale, hanno dato risultati da brivido. È lo stesso Ministro a definire il monitoraggio delle mense ispezionate un vero «film dell’orrore, tra cibi scaduti, gravi carenze igieniche, perfino topi e parassiti».

 

I risultati delle ispezioni dei Nas

I numeri emersi dai controlli del nucleo antisofisticazioni dei carabinieri sono agghiaccianti. Delle 224 mense presenti negli istituti scolastici del territorio nazionale, delle quali 81 hanno evidenziato irregolarità, 7 sono state chiuse per le grave situazione igienico-strutturale rilevata. Alle 81 irregolari sono state contestate 14 violazioni penali, 95 infrazioni amministrative alle normative nazionali e comunitarie e la denuncia di 15 persone alle competenti Autorità Giudiziarie oltre alla segnalazione di 67 soggetti alle Autorità Amministrative.

Sono stati inoltre individuati e sottoposti a sequestro oltre 2 tonnellate di cibo (prodotti ittici, carni, formaggi, frutta, verdura, olio, pane) poiché prive di indicazioni di tracciabilità e provenienza dei prodotti, conservate in ambienti e condizioni inadeguate o scadute.

 

I reati contestati

Alle 15 persone denunciate vengono contestati reati quali la frode e le inadempienze nelle pubbliche forniture, dovute al mancato rispetto agli obblighi contrattuali assunti dalle aziende di catering all'atto dell'assegnazione delle gare di appalto, la detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione e l'omessa applicazione delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro ed a tutela degli operatori.

 

Il commento del Ministro Grillo

«Furbi e 'cucine da incubo' non possono essere tollerati. Grazie ai nostri carabinieri». Così il ministro della Salute, Giulia Grillo, commenta i risultati delle ispezioni dei Nas nelle mense scolastiche, che hanno rilevato irregolarità in 1 struttura su 3. «Come madre e ministro mi indigna pensare che sulle tavole dei nostri figli, a scuola, possano finire escrementi, muffe o alimenti di dubbia origine. Oggi chi lavora nel settore delle mense – prosegue Grillo - sa che vi sono regole chiare da seguire e tutti i mezzi per garantire tracciabilità e correttezza di conservazione degli alimenti. Per questo non possiamo permettere il menefreghismo di chi stipula contratti ben precisi e poi fa il furbo o peggio. A maggior ragione quando è in gioco la salute dei più piccoli e vulnerabili: i bambini. Grazie ai Carabinieri dei Nas per l'ottimo lavoro e per la dedizione e scrupolosità con cui effettuano le ispezioni. A loro - conclude - va la mia totale gratitudine e quella di tutti i genitori»

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lo. C.
Giornalista

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: