Lucano si difende in aula: «Ho agito per ideale politico e senza interessi»

VIDEO | Nuova udienza del processo in corso a Locri a carico l’ex sindaco di Riace e di altri 25 imputati: «La concussione? Non sapevo neppure il significato del termine. Poi ho capito che l’ho subita»

di Ilario  Balì
10 luglio 2019
12:46
2011 condivisioni
Mimmo Lucano
Mimmo Lucano

«L’associazione a delinquere? Stavamo solo valutando come utilizzare al meglio delle risorse. Ho agito per ideale politico e senza interessi». In apertura della nuova udienza del processo in corso a Locri, sono arrivate le dichiarazioni spontanee di Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace alla sbarra insieme ad altri 25 imputati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestine, truffa e abuso d’ufficio sulla gestione dei progetti di accoglienza agli immigrati. In aula, davanti al giudice Fulvio Accurso, Lucano ha ripercorso la sua esperienza con gli immigrati iniziata da quel famoso sbarco nel 1998. «All’epoca - ha riferito l’ex primo cittadino - l’accoglienza è stata gestita solo con l’aiuto della Croce Rossa. Abbiamo spontaneamente messo in atto il recupero delle case del borgo, compiendo un gesto normale, senza essere professionisti dell’antimafia».

 

Lucano ha puntato il dito contro la Prefettura e il Viminale, rimarcando le «continue e pressanti richieste in momenti di emergenza. Io le ho assecondate perché quella gente aveva bisogno. Ho detto sempre sì, perché vedevo che Riace stava crescendo». L’ex sindaco davanti ai giudici ha ribadito la sua estraneità ai fatti contestati. «La concussione? Non sapevo neppure il significato del termine. Poi ho capito che l’ho subita».

 

Nel corso dell’udienza il collegio locrese ha rigettato le eccezioni sollevate dalle difese circa l’utilizzo di alcune intercettazioni. È stato inoltre conferito un incarico peritale ad un esperto che procederà alla trascrizione delle intercettazioni telefoniche e ambientali indicate dal pubblico ministero.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio