«Durante una scampagnata abbiamo trovato il tesoro della Sila» (VIDEO)

La dipendente della Soprintendenza Nella Infelise racconta come è avvenuta la fortuita scoperta dei preziosi reperti. Nei giorni successivi rinvenuti anche i resti fossili di un elefante preistorico

29 novembre 2017
17:52
Condividi

È stata una passeggiata romantica sulle rive del lago Cecita a far scoprire casualmente i reperti di armi longobarde e, poi, i fossili di un antico elefante “dalle zanne dritte”.

A “inciampare” nel tesoro della Sila, sono stati due impiegati della Soprintendenza di Cosenza, Francesco Dodaro e Nella Infelise. Nell’intervista di Salvatore Bruno, la testimonianza della donna, che racconta la sorpresa e gli effetti dirompenti di questa scoperta.

 

L'intervista:

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio