Indagato per omicidio viola i domiciliari e finisce in carcere

Il 29enne Antonio Prostamo, oltre ad essere accusato di aver ucciso, in concorso con il fratello, il 25enne Francesco Vangeli, è imputato nel processo denominato "Stammer 2" per reati legati al narcotraffico

di Redazione
20 dicembre 2018
12:06
171 condivisioni
Antonio Prostamo
Antonio Prostamo

Ha violato la misura dei domiciliari ed è finito in carcere. Inasprimento della pena per Antonio Prostamo, 29enne di San Giovanni Di Mileto, noto alle forze dell'ordine e ritenuto appartenente all'omonima famiglia malavitosa. Coinvolto nel processo “Stammer 2”, accusato in concorso con altri indagati di aver messo in piedi un’organizzazione dedita al narcotraffico, il giovane è anche coinvolto nelle indagini per l’omicidio del 25enne di Scaliti di Filandari Francesco Vangeli che secondo la Dda, che sta seguendo il caso, sarebbe avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 ottobre scorsi  per motivi di natura passionali.

 

Nel corso della detenzione domiciliare Prostamo si è reso responsabile di alcune gravi violazioni. In particolare il 9 luglio avrebbe evaso la misura cautelare mentre il 2 dicembre scorso era stato deferito per oltraggio a due carabinieri nel corso di un controllo.

 

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio