Giornalisti minacciati a San Luca, condannato giovane arrestato per narcotraffico

I fatti si riferiscono al 2017. Con toni minacciosi, il ragazzo avrebbe ribadito loro di non tornare più nel centro aspromontano: «O non uscite vivi»

di Redazione
7 giugno 2019
16:37
32 condivisioni
San Luca
San Luca

Aveva minacciato i giornalisti che stavano lavorando a San Luca. Anche per questo è stato condannato Antonio Callipari, arrestato da latitante circa un anno fa perché accusato di essere a capo di una rete di narcotraffico. I fatti si riferiscono al 2017. Al termine di una giornata di lavoro, il giornalista di Rai Tre Danilo Procaccianti, il filmaker Fabrizio Lazzaretti e la cronista Alessia Candito, collaboratrice di Repubblica, erano stati bloccati dall’uomo e da altre persone. Questi avevano quindi intimato loro di spegnere le telecamere e cancellare quanto girato. Il 25enne Callipari, inoltre, avrebbe più volte ribadito:« Non tornate più a San Luca o non uscite vivi da qua». Oggi, il tribunale di Locri lo ha condannato ad una pena di un anno, un mese e dieci giorni per le pesanti minacce rivolte alla troupe.  

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio