Fucile da caccia nascosto tra le rocce a Samo, era stato rubato nel 2008

Disposti ulterori esami balistici sull’arma, risultata perfettamente funzionante e di proprietà di un 69enne bovalinese

di Redazione
10 dicembre 2019
11:14
47 condivisioni

Ancora un rinvenimento di armi da parte dei carabinieri della locride. Questa volta a Samo, in località Perre, in piena zona aspromontana, i militari dell’Arma e i Cacciatori di Calabria, nel corso di uno dei tanti servizi congiunti, hanno trovato, nascosti tra le rocce, un fucile da caccia Beretta calibro 20 e una trentina di cartucce dello stesso calibro. L’arma, perfettamente funzionante, è risultata appartenere ad un 69enne bovalinese, che ne aveva denunciato il furto nel 2008. Disposti il sequestro ed ulteriori accertamenti per capire chi ne abbia avuto la disponibilità. 

 

A Sant’Ilario dello Jonio, invece, i carabinieri hanno arrestato per detenzione abusiva di armi un 23enne di Ciminà trovato in possesso di due fucili, rispettivamente con matricola abrasa e punzonata. Anche in questo caso decisivo è stato il contributo dei  Cacciatori di Calabria. 

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio