In fiamme edificio comunale a Motta Santa Lucia

L'immobile doveva servire ad incrementare il turismo nel borgo a rischio spopolamento. A denunciarlo il sindaco Amedeo Colacino

di Tiziana Bagnato
29 agosto 2016
12:07
Condividi

Un immobile acquistato dal Comune di Motta Santa Lucia per potere incrementare il turismo in un comune montano a rischio spopolamento. Un'idea che non deve essere piaciuta a qualcuno visto che ignoti, nella notte tra sabato e domenica,  hanno posizionato un copertone davanti al portone di ingresso dandogli poi fuoco. Ingenti i danni. La struttura dopo l'acquisto era stata anche recentemente ristrutturata.

 

A rendere  noto l'accaduto il sindaco di Motta Amedeo Colacino, vittima più volte di intimidazioni.

 

«Di fronte a tante vite spezzate dal terremoto mi vergogno pure a pubblicare la foto della distruzione di una casa comunale data alle fiamme – dice dal suo profilo facebook -  però sono atti che comunque vanno denunciati. Una casa messa in rete per i turisti, è chiaro che la cosa ha dato fastidio. Possiamo avere una crescita in Calabria?», si chiede il primo cittadino. 

 

Era lo scorso agosto l'ultima volta che a Colacino venne incendiata l'auto parcheggiata sotto la sua abitazione. L'ultima in ordine di tempo. Perché all'avvocato sono state incendiate tre auto in cinque anni. E anche se quest'ultimo atto intimidatorio non è stato fatto direttamente alla sua persona, sembra essere però riconducibile alla sua attività amministrativa.

Tiziana Bagnato
Giornalista

Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorat...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio