Ex vicesindaco giocava d’azzardo con i soldi del Comune di Palizzi

È quanto emerge dall’indagine “Affare Comune” nella quale è stato arrestato il sindaco. Davide Plutino, indagato, si sarebbe appropriato indebitamente di oltre 98mila euro

di Redazione
5 luglio 2018
11:19
20 condivisioni

Denaro dalle casse del Comune al gioco d'azzardo online. È quanto emerge dall'indagine condotta dai Carabinieri che stamani hanno posto agli arresti domiciliari il sindaco di Palizzi, Arturo Walter Scerbo, e due consiglieri comunali per reati contro la pubblica amministrazione. L'operazione, denominata "Affare Comune", avrebbe fatto emergere come l'allora vice sindaco, nonché dirigente Area Affari generali ed economico-finanziaria del Comune di Palizzi, Davide Plutino (il quale è indagato ma non destinatario di misura cautelare), sia riuscito ad appropriarsi indebitamente di oltre 98mila euro, quasi interamente destinati al gioco d'azzardo online, talvolta anche attraverso piattaforme di gioco illecite. Secondo l'accusa, Plutino avrebbe agito in concorso con numerosi altri indagati, tra cui in primis Luigi Palumbo, titolare del bar/ricevitoria "Plaza" di Palizzi.


Plutino si dimise dalla carica di vicesindaco e consigliere all'indomani delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri il 12 ottobre 2016 nella casa comunale e nelle abitazioni di alcuni indagati. Era stato lo stesso sindaco Scerbo, qualche giorno prima della perquisizione, a revocare Plutino dall'incarico di ragioniere del Comune, chiedendo contestualmente al revisore dei conti una verifica straordinaria della ragioneria comunale.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio