I cadaveri nel burrone del Crotonese sono due. Forse padre e figlio scomparsi a Pasqua

VIDEO | Questa mattina il ritrovamento di un primo corpo. Poi carabinieri e vigili del fuoco hanno scoperto il secondo. Non si esclude possano essere i due allevatori spariti a Petilia cinque mesi fa

di Redazione
4 settembre 2019
13:27
48 condivisioni
Due cadaveri in un burrone nel Crotonese
Due cadaveri in un burrone nel Crotonese

Macabra scoperta questa mattina a Mesoraca, nel Crotonese. In località Vardaro, in fondo ad un burrone, sono stati individuati due corpi senza vita. Il ritrovamento è avvenuto in una zona di campagna e i due cadaveri sarebbero in avanzato stato di decomposizione. Gli inquirenti, per il momento, non formulano nessuna ipotesi ma non si esclude che possano essere i due allevatori scomparsi il giorno di Pasqua a Petilia Policastro, Rosario e Salvatore Manfreda, padre e figlio, di 68 e 35 anni.


In base alle prime informazioni, la zona è vicina sia all'azienda dei Manfreda, sia a quella di due delle tre persone già arrestate per il duplice omicidio nel luglio scorso, Pasquale e Salvatore Emanuel Buonvicino, di 51 e 20 anni, a loro volta padre e figlio, che li avrebbero uccisi per futili motivi, facendone sparire i corpi. Con loro fu arrestato Pietro Lavigna di 49 anni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione. Presenti anche squadra dei vigili del fuoco di Petilia Policastro e nucleo Saf Speleo Alpino Fluviale, del Comando provinciale Vigili del Fuoco di Crotone per il recupero. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio