Con un coltello da cucina minaccia di morte la madre, arrestato

E' successo a Cassano Jonio dove stanotte i militari dell'Arma della Compagnia di Corigliano sono intervenuti a seguito dell'ennesimo atto di violenza. L'uomo ora è in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria

di Marco  Lefosse
4 settembre 2019
13:45
139 condivisioni

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato in flagranza di reato un uomo di 40anni per maltrattamenti in famiglia e violazione della sorveglianza speciale. L’attività dei militari ha avuto inizio nella notte scorsa, a seguito di una telefonata alla centrale operativa che parlava di una furente lite in atto presso un’abitazione in contrada Doria a Cassano all’Ionio. Arrivati sul posto i carabinieri della Tenenza cassanese trovavano sull’uscio di casa una donna tremante e spaventata che subito correva verso i militari per raccontargli l’ennesima violenza che aveva subito.

L'ira dell'uomo contro la donna

Dentro l’abitazione, infatti, si trovava il figlio in stato di forte agitazione psicofisica in quanto soggetto che giornalmente faceva abuso di alcool e che stava distruggendo la casa. La donna ha raccontato al personale dell’Arma che poco prima era stata aggredita dallo stesso, in un primo momento verbalmente e poi rincorrendola con un coltellaccio da cucina e minacciandola di morte. Una situazione drammatica che si è aggravata ancora di più quando l’uomo, appena accortosi che la madre si era rifugiata nei militari, riusciva ad uscire dall’abitazione scagliandosi nuovamente contro la donna, dopo averla insultata. A seguito di questo ennesimo folle gesto veniva bloccato dai carabinieri, che riuscivano ad immobilizzarlo e ad ammanettarlo.

La casa a soqquadro

Entrati all’interno della casa, i militari della Tenenza di Cassano hanno subito trovato a terra il grosso coltello seghettato utilizzato dal figlio per minacciare la madre, che veniva sottoposto a sequestro penale, nonché tutti i locali dell’abitazione messi a soqquadro.

La donna dopo essere stata visitata dalla guardia medica, formalizzava la denuncia in caserma, affermando che tali episodi di violenza nei suoi confronti andavano avanti da alcuni anni, probabilmente per la dipendenza dell’alcool da parte del figlio, mentre il 40enne del posto, sottoposto alla misura della sorveglianza speciale dallo scorso anno, veniva arrestato per maltrattamenti in famiglia e violazione della misura di prevenzione personale e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata da Eugenio Facciolla, veniva trasferito presso la Casa Circondariale comprensoriale dove rimanere tutt’ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Marco  Lefosse
Giornalista
Sono Marco Lefosse, classe 1982. Giornalista pubblicista dal 2011 e Idealista nel DNA. Appena diciottenne scrivo alcuni brevi contributi sulla nuova esperienza della giovane destra calabrese per Linea, il giornale di Fiamma Tricolore diretto da Pino Rauti, e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizio a muovere i passi nei quotidiani regionali. Il mio primo “contrattino” da collaboratore lo firmo con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 lascio il Quotidiano e accolgo con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia Cosentina di  Genevieve Makaping ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 arriva il primo vero contratto giornalistico con Calabria Ora. Un’esperienza bellissima che ha forgiato e ben temperato la mia penna. Con onore ho lavorato, ininterrottamente fino al fallimento di questo splendido progetto editoriale nel 2014, per raccontare sempre e a tutti i costi le verità della mia città e del territorio. Parallelamente all’esperienza di Calabria Ora, nel 2011, il neo Sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, mi vuole come consulente nello staff dei collaboratori di fiducia. Nel luglio  del 2013, insieme alla collega Giusj De Luca (oggi anche mia splendida compagna di vita), fondo la CMP Agency, una giovane realtà di consulenza per la comunicazione ed il marketing. E nel gennaio 2014 proprio alla CMP è affidato il servizio di Ufficio stampa e Comunicazione istituzionale del Comune di Rossano. Ad Ottobre dello stesso anno, come consulente, seguo la campagna elettorale regionale del candidato Giuseppe Graziano. Dal 2014, chiusa la lunga parentesi dell’informazione con Calabria Ora, insieme alla nuova realtà di CMP Agency mi occupo esclusivamente di comunicazione istituzionale/commerciale e di marketing. Da Aprile 2018 fa parte della meravigliosa famiglia di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese e della neonata Corigliano-Rossano terza città della Calabria.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream