Serata da incubo al pronto soccorso: semina il panico con un estintore

A Cosenza un paziente dell'ospedale Annunziata in preda a una crisi di nervi ha azionato il dispositivo antincendio provocando il fuggi fuggi generale. Sul posto intervenuti in via precauzionale anche i vigili del fuoco

di Salvatore Bruno
martedì 14 maggio 2019
22:37
73 condivisioni

È stato un paziente con problematiche sanitarie tali da alterarne la condizione psichica, ad azionare un estintore nella sala d'aspetto del pronto soccorso dell'Annunziata di Cosenza, seminando il panico. L'episodio si è verificato nella serata di oggi 14 maggio, intorno alle ore 21. L'uomo stazionava nel reparto, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, da alcune ore ed era già stato visitato e sottoposto a trattamento.

Non è chiaro per quale motivo abbia poi azionato l'apparato antincendio. Pare che, nella sua condizione mentale precaria, le sue intenzioni fossero invece quelle di appiccare il fuoco. Le polveri fuoriuscite dal dispositivo hanno spinto alla fuga precipitosa verso l'esterno, gli altri pazienti in attesa, con momenti di tensione e smarrimento, provocati soprattutto dalla confusione e dalla non consapevolezza di quanto stesse accadendo. In via precauzionale sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco. Nel giro di una ventina di minuti la situazione è ritornata alla normalità. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: