Calcio, schiaffeggiò l'amministratore delegato del Catania: in manette ultrà

Il professionista venne aggredito a bordo di un traghetto in viaggio verso Villa San Giovanni. Arrestato il leader degli Irriducibili della curva Sud 

29 novembre 2019
14:21
20 condivisioni
Rosario Piacenti
Rosario Piacenti

E' un leader degli "Irriducibili" della Curva Sud del Catania, Rosario Piacenti, 54 anni, pregiudicato, l'uomo arrestato dalla Digos etnea, in collaborazione con i colleghi di Reggio Calabria, perché accusato di violenza privata ai danni di Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Calcio Catania. L'arresto, è stato eseguito grazie alla cosiddetta "flagranza differita" prevista per reati commessi a causa di manifestazioni sportive ed è stato possibile grazie alla normativa speciale che consente l'adozione del provvedimento pre-cautelare, in presenza di determinati presupposti (ripresa video-fotografica, individuazione del soggetto responsabile, esigenze di ordine pubblico), comunque entro le 48 ore dal compimento del fatto.

Le indagini

Le indagini erano partite nella giornata del 27 novembre, a seguito delle prime notizie apprese in ordine ad un’aggressione fisica e verbale subita da Lo Monaco ad opera di alcuni tifosi ultras della squadra del Catania, mentre si trovava a bordo del traghetto “Telepass”, della Compagnia Caronte Tourist, partito da Messina con direzione Villa San Giovanni Nord. I primi interventi effettuati da personale di questa Questura avevano portato alla identificazione di alcuni catanesi ed alla acquisizione delle prime notizie utili dall’amministratore delegato.

L’aggressione sul traghetto

Fin dai primi momenti, infatti, la vittima aveva dichiarato di avere subito una violenta aggressione da parte di tifosi ultras della squadra etnea. Visionando le telecamere è stato possibile ricostruire la scena. L’uomo, dopo essersi avvicinato al bancone del bar ove Lo Monaco stava consumando la colazione, aveva sferrato un violento schiaffo a quest'ultimo, facendogli volare gli occhiali, colpendolo quindi una seconda volta alla presenza di altre persone. Sono in corso accertamenti per l’individuazione degli altri soggetti presenti rei anche di altre fattispecie di reato in corso di definizione.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio