Belvedere, si rinnova l’amore di fronte alle spoglie di San Valentino

VIDEO | La chiesetta che accoglie le reliquie del santo è stata teatro di una nuova promessa di numerose coppie. Tra i festeggiati anche una coppia che quest'anno celebrerà 70 anni di matrimonio

di Francesca  Lagatta
14 febbraio 2019
15:37
160 condivisioni

Rinnovare la promessa di amarsi e rispettarsi tutti i giorni della propria vita nonostante lo scorrere del tempo, le fatiche quotidiane e le inevitabili crisi con cui fare di tanto in tanto i conti, è gesto di per sé romantico. Ma farlo nel giorno di San Valentino, in uno scenario incantevole, con le spoglie del santo protettore degli innamorati a fare da sfondo, è un'esperienza indimenticabile. La fortunata sorte è toccata questa mattina a decine di coppie di sposi residenti nel comune di Belvedere Marittimo, le quali, grazie al recente restauro, hanno potuto celebrare la loro unione durante una solenne cerimonia religiosa svoltasi nel convento di San Daniele dei Frati Minori Cappuccini, la cui chiesetta custodisce le preziose reliquie.

Una vita insieme

Tra le coppie che questa mattina hanno ricevuto la benedizione, molte nel 2019 festeggeranno le nozze d'argento, le nozze d'oro e le nozze di diamante. Queste ultime simboleggiano i 60 anni di vita coniugale. Ma tra i festeggiati c'erano persino un uomo e una donna la cui unione è un invidiabile primato: 70 anni di matrimonio, definiti in gergo nozze di ferro. Evento raro di questi tempi, come ha ricordato il parroco dal pulpito, che merita il plauso della collettività.

Il segreto di un legame indissolubile

Ma cos'è che tiene unite due persone per così tanto senza scalfire i sentimenti? Se per gli uomini la domanda risulta quasi imbarazzante, per le donne la risposta è a portata di mano e rivela come la faccenda della vita coniugale sia decisamente complicata. «Bisogna avere pazienza, tanta pazienza», dice una sposa settantenne. «Bisogna saper sopportare, mantenere la calma, fare le cose piano, un po' per volta», le fa eco un'altra. Ma è una saggia sposa ultraottantenne che sembra aver scoperto l'elisir: «Ci vuole un amore profondo, perché se il sentimento è vero si perdona tutto. E se si perdona tutto, gli ostacoli si superano con facilità».

Il parroco: «Amatevi senza riserve»

Quando si parla d'amore sarebbe decisamente riduttivo fare riferimento solo ai sentimenti che legano due persone con il fidanzamento o il matrimonio. «Ogni gesto d'affetto, è un atto d'amore», ha ricordato uno dei sacerdoti che hanno officiato la cerimonia. Per questo nel giorno di San Valentino dai piedi dell'altare sacro ha ribadito un concetto semplice ma non ancora scontato: «Amatevi gli uni con gli altri, senza riserve».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista
Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalista Leonardo Lasala, poi ad Alganews, il quotidiano on line diretto dal giornalista Rai Lucio Giordano. È in questo periodo che si forma come giornalista di inchiesta. Nel 2014 è nella redazione calabrese di Notìa, poi è la volta de L’Ora siamo Noi, La Provincia di Cosenza e una piccola parentesi televisiva nel programma Perfidia, al fianco della giornalista Antonella Grippo. Scrive ancora per Identità Insorgenti, L’Ora di Palermo, Echi dal Golfo, Diogene Moderno. Nel 2015 sottoscrive un contratto con l’agenzia Kika Media Press, scrive di cronaca su La Spia Press e di inchiesta su La Spia, il portale del giornalista Paolo Borrometi. Successivamente diventa inviata e addetta di Rete L’Abuso, il più grande osservatorio nazionale di crimini commessi in ambienti clericali, collabora per un breve periodo per Radio Siani e poi viene ingaggiata come corrispondente per Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti. Nel giugno del 2017 fonda una agenzia pubblicitaria, la Famnews & Com, e diventa direttrice responsabile della nuova testata giornalistica calabrese di inchiesta La Lince. A gennaio 2018 i suoi articoli vengono pubblicati sul settimanale statunitense Harbor News, mentre qualche mese più tardi è il giornale italo canadese Grandangolare ad annoverarla tra i suoi collaboratori. Sulle riviste nazionali ha firmato per i settimanali Cronaca in diretta e Tutto. Dall’agosto del 2018 è corrispondente per LaC News24.   Dal luglio del 2017 compare nell’elenco nazionale dei giornalisti minacciati stilato dall’autorevole sito Ossigeno per L’informazione. Nella sua breve carriera ha già ricevuto cinque premi per le sue inchieste giornalistiche, assegnati da tre diverse regioni del sud Italia: Sicilia, Calabria e Basilicata. Si occupa in prevalenza di 'ndrangheta, sanità, massoneria, politica, pedofilia e corruzione, ma il suo tarlo è la denuncia sociale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream