Corpo in mare, non si può recuperare sino a domani: è la vittima del naufragio a Catanzaro

VIDEO | La Guardia costiera ha dovuto sospendere i tentativi per il buio. La barca a vela si è schiantata sul molo del porto a causa del maltempo

di Luana  Costa
28 ottobre 2018
16:15
531 condivisioni
La barca finita sulla spiaggia dopo l’impatto con il molo
La barca finita sulla spiaggia dopo l’impatto con il molo

È di una vittima, non ancora recuperata, il bilancio del naufragio di questa mattina di una barca a vela che si è schiantata sul molo del porto di Catanzaro Lido, per poi arenarsi sull’arenile.
Intorno alle 17 del pomeriggio un corpo è stato avvistato in mare a circa duecento metri dalla spiaggia non molto distante dal porto e quindi dall’area dove l’imbarcazione si è arenata. La scoperta è stata fatta dai Vigili del fuoco che hanno immediatamente allertato la motovedetta della Guardia costiera. Nonostante i numerosi tentativi di avvicinarsi al luogo dell’avvistamento le condizioni metereologiche e il mare agitato hanno impedito il recupero del corpo. Nella serata le operazioni sono state sospese e riprenderanno domattina alle 6 con nuove perlustrazioni.

 

La Guardia costiera di Crotone ha confermato, quindi, la presenza di una sola persona a bordo della barca a vela, presumibilmente la stessa dell’avvistamento in mare. All’interno di una delle borse rinvenute a bordo dell’imbarcazione sono stati rinvenuti i documenti. Tuttavia, si mantiene il più stretto riserbo sull’identità.
Alle 12 di questa mattina, la barca è stata dapprima avvistata a largo della costa ionica catanzarese per poi arenarsi sulla spiaggia a pochi metri di distanza dal porto di Catanzaro Lido. Per diverse ore si è cercato di capire se all’interno dell’imbarcazione fossero presenti persone o la barca sia stata, in maniera autonoma e sospinta dal forte vento, trasportata al largo dopo aver perso l’attraccaggio.

 

La ricostruzione

L’imbarcazione, salpata dal porto di Soverato, è giunta fino a Catanzaro Lido dove si sarebbe schiantata prima su un braccio del porto e infine sulla spiaggia a causa del maltempo e delle avverse condizioni marine. Secondo quanto riferito da uno dei testimoni, il passeggero sarebbe stato visto lanciarsi nelle acque prima che l’imbarcazione toccasse terra.
La Capitaneria di Crotone sta effettuando accertamenti per identificare il proprietario della barca a vela. Al momento non si conosce neppure lo Stato in cui l’imbarcazione è stata registrata.
Nella giornata di ieri la Protezione civile aveva diramato un bollettino di allerta meteo di colore arancione esteso dalla mezzanotte di ieri all’intera giornata di oggi. Le ricerche sono continuate anche con l'impiego di mezzi aerei ma senza esito.

Il nucleo Saf dei Vigili del fuoco ha rinvenuto a bordo accappatoi che non è tuttavia chiaro se si trovassero nella barca a vela già in precedenza o fossero state portate a bordo in occasione della gita in mare aperto.

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista

Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio