Un anno dall’omicidio Vinci, anche Lucano e Borsellino a Limbadi

Nella giornata della commemorazione della tragica morte del biologo 42enne, ucciso da un’autobomba, previste diverse iniziative

di Redazione
4 aprile 2019
10:47
163 condivisioni

La famiglia Vinci-Scarpulla, l’associazione Agende rosse, la fondazione “La città invisibile”, informano che il 9 aprile a Limbadi si svolgerà la Giornata del ricordo e della lotta alla mafia, in onore di Matteo Vinci, nel primo anniversario della sua uccisione avvenuta per mano dei clan di Limbadi. La giornata prevede, alle 16, il raccoglimento sul luogo dell’attentato dinamitardo in località Macrea; alle 16,30 la messa a dimora di una camelia nel giardino di casa Vinci; alle 17 l’incontro pubblico nel Municipio di Limbadi. Interverranno i rappresentanti della famiglia della vittima, i commissari prefettizi del Comune di Limbadi, le associazioni antimafia, le pubbliche autorità, Salvatore Borsellino, presidente di Agende rosse e Mimmo Lucano, sindaco di Riace. L’orchestra “Falcone-Borsellino”, diretta dal maestro Samaias Botello, eseguirà brani del suo repertorio musicale. I promotori invitano «a partecipare tutti i cittadini che lottano contro il sistema mafioso, tutte le associazioni antimafia e di cittadinanza attiva, le scuole, la magistratura, le forze dell’ordine, gli organi di stampa, i rappresentanti delle istituzioni locali e centrali, le Commissioni antimafia nazionale e regionale».

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio