Gettato tra i rifiuti perché malato. Nuova vita per il gatto Bolle, curato e adottato

Il micio, nato con gravi malformazioni agli arti, è stato operato grazie ad una raccolta fondi. È stato poi preso in carico dalle dottoresse che si occupano della sua riabilitazione

di Redazione
31 maggio 2019
09:12
68 condivisioni
Il gatto Bolle
Il gatto Bolle

Gettato in un cassonetto, come un rifiuto qualsiasi. Bolle, un gattino affetto da una grave malformazione alle zampe posteriori, era stato salvato dagli operatori del canile 'Stefano Cerni' di Rimini avvertiti da una telefonata di una signora che aveva scorto il micio tra i rifiuti. Avvertiti da una telefonata di una signora che aveva scorto il micio tra i rifiuti. Nato con le zampe posteriori in posizione non fisiologica, è stato chiamato con il nome della celebre étoile della Scala perché, spiegano dal canile romagnolo, la sua postura e mobilità hanno subito ricordato dei passi di danza. Dopo una raccolta fondi e grazie alla generosità della gente, l’animale era stato operato. Oggi, la lieta notizia. Bolle è stato adottato dalle due dottoresse che si sono occupate della sua riabilitazione, non ancora conclusa, necessaria dopo due operazioni chirurgiche.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio