Vertice in Prefettura, Anas: «Il ponte di San Nicola Arcella non è a rischio crollo»

All'incontro, tra gli altri, hanno partecipato il presidente della Provincia di Cosenza, il responsabile della Protezione Civile regionale e il capo struttura dell’assessorato alle Infrastrutture della Regione

di Francesca  Lagatta
6 settembre 2018
10:52
479 condivisioni

Nessun pericolo di crollo, almeno non nell'imminente, e una relazione dettagliata sul reale stato del viadotto Canal Grande in una relazione scritta che dovrebbe arrivare al massimo in un paio di giorni agli indirizzi mail del Comune di San Nicola Arcella. A pretendere con forza il documento è stata la prima cittadina Barbara Mele, che sulla questione ha chiesto trasparenza e certezze per scongiurare inutili allarmismi. Oltretutto, la sindaca ha chiesto ed ottenuto, almeno nelle promesse, l'intervento per l'insonorizzazione del ponte, che attualmente con il passaggio dei veicoli sui giunti rappresenta una forte fonte di inquinamento acustico per le abitazioni a ridosso dell'opera.

 

È questo, in sostanza, il resoconto dell'importante vertice che si è tenuto ieri nel palazzo della Prefettura a Cosenza, tra Barbara Mele e gli esperti chiamati ad analizzare le strutture dei ponti cosentini, tra cui, appunto, quello della cittadina altotirrenica. Gli uomini dell'Anas, inoltre, hanno fatto sapere che il viadotto è costantemente monitorato e che subirà gli ordinari lavori di manutenzione, già ampiamente previsti, da qui a qualche mese.

 

Sotto la lente di ingrandimento, sono finiti anche i ponti Emoli 1 e 2 e il viadotto Cannavino, meglio noto come ponte di Celico. Proprio quest'ultimo sembra avere maggiore necessità per quanto riguarda la messa in sicurezza, tanto da lasciar prevedere un lungo periodo di stop. Nella nota della Prefettura diramata nelle scorse ore si legge che «per il Cannavino si è registrato l’impegno di Anas a collaborare con le Amministrazioni locali al fine di ottimizzare i percorsi alternativi tenuto conto del periodo di chiusura totale del viadotto previsto a partire dalla prossima primavera e per un periodo di 8 mesi circa».

 

All'incontro, presieduto e organizzato dal neo prefetto Paola Galeone, hanno presenziato anche Franco Iacucci, presidente della Provincia di Cosenza, Carlo Tansi, responsabile della Protezione Civile regionale, il capo struttura dell’assessorato alle Infrastrutture della Regione, un delegato tecnico dell’Unical, i rappresentanti di Anas, i sindaci degli altri comuni coinvolti, numerosi rappresentanti delle forze dell’ordine e alcuni del Comando provinciale dei Vigili del fuoco. Su proposta dei presenti, tutti le parti andranno a formare un tavolo tecnico permanente per intervenire nell'immediato nei casi in cui si presenteranno delle forti criticità.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Francesca  Lagatta
Giornalista

Francesca Lagatta è nata a Praia a Mare l’11 aprile del 1985. Dopo molteplici esperienze con la stampa locale, nel 2011 approda dapprima ad Hi Tech Paper del giornalis...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio