Sequestrati sette depuratori nel Cosentino, denunciati i responsabili comunali

Le attività sono state realizzate nei giorni scorsi a San Vincenzo La Costa da parte dei carabinieri forestale

di Redazione
lunedì 11 marzo 2019
19:21
13 condivisioni
Sequestro dei depuratori
Sequestro dei depuratori

I carabinieri Forestale di Montalto Uffugo, Cerzeto e San Sosti, nei giorni scorsi, hanno sequestrato tutti gli impianti di depurazione del comune di San Vincenzo La Costa. Dal controllo effettuato, infatti, è emerso che tutti gli impianti violavano la normativa ambientale, in alcuni casi in relazione alla qualità degli effluenti, in altri per la mancata gestione dei fanghi prodotti dall'impianto, che risultavano abbandonati da lungo tempo nelle vasche di essiccazione.

 

Gli impianti a fosse Imhoff non sarebbero stati sottoposti al previsto piano di smaltimento dei fanghi e dei reflui, causando la tracimazione e dispersione diretta dei liquami sul terreno contaminando i corsi d'acqua e le falde acquifere. Tutti gli impianti sono risultati privi di autorizzazione allo scarico. I militari hanno quindi proceduto al sequestro di 7 impianti e alla denuncia dei responsabili comunali per i reati di attività di gestione di rifiuti non autorizzata e scarico illecito di reflui sul suolo.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: