Rifiuti, M5s: «La gestione in Calabria è al collasso, siamo all'anno zero»

I deputati Parentela e d’Ippolito in vista dell’appuntamento a Catanzaro spiegano: «Siamo in piena emergenza e si avvicina il blocco del servizio in ogni Comune»

di Redazione
giovedì 28 marzo 2019
10:22
Condividi
Camion per la raccolta rifiuti
Camion per la raccolta rifiuti

A Catanzaro, nella sala conferenze del Musmi nel Parco della biodiversità mediterranea, si svolgerà dalle ore 17,30 del prossimo sabato 30 marzo l’iniziativa pubblica del Movimento Cinque Stelle, legata alla piattaforma Rousseau, “Economia circolare”, cui in veste di relatori interverranno i deputati M5S Paolo Parentela e Giuseppe d’Ippolito.  «Sui rifiuti – spiegano i due parlamentari – la Calabria è all’anno zero, siamo in piena emergenza e si avvicina il blocco del servizio in ogni Comune, a causa della disorganizzazione cronica della Regione Calabria, che persevera nell’errore, nega i problemi, ha un piano regionale inadeguato e inattuato e ignora che la programmazione nel settore può creare numerosi posti di lavoro e ricchezza collettiva».

 

«Pertanto – anticipano i due esponenti 5stelle – nel corso dell’incontro di sabato, cui invitiamo le associazioni, le anime dell’ambientalismo calabrese, la società civile e chiunque abbia una sensibilità specifica,  ragioneremo su un modello economico alternativo, concreto e sostenibile in rapporto alla salvaguardia dell’ambiente, talmente a rischio da aver spinto il Papa a scrivere l’enciclica dedicata “Laudato si’” e determinato, sull’esempio della minore svedese Greta Thunberg, l’appello di migliaia di giovani a ridurre l’inquinamento globale».

 

«Tra l’altro parleremo – proseguono i 5stelle – di energie rinnovabili, di sistemi di gestione avanzata dei rifiuti e del lavoro del governo per spegnere e licenziare gli inceneritori. Inoltre – concludono Parentela e D’Ippolito – illustreremo le nostre proposte per il riciclo e il riuso dei rifiuti nel territorio calabrese. Le scelte, in materia, del governo regionale guidato da Mario Oliverio confliggono con l’esigenza di tutelare l’ambiente e la salute e di creare, attraverso convinti investimenti nell’economia circolare, occupazione stabile per ridurre il crescente spopolamento in atto».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream