Catanzaro, mobilitazione in piazza contro l'abbattimento dell'ex scuola Maddalena

Avviata una petizione popolare che ha tra i primi firmatari l'archeologo e storico dell'arte Salvatore Settis. L'amministrazione comunale ha garantito che saranno mantenuti intatti i tratti storici dell'edificio

di Luana  Costa
martedì 17 luglio 2018
19:14
28 condivisioni

È una vera e propria crociata con tanto di mobilitazione popolare quella intrapresa dall'associazione Italia Nostra contro il Comune di Catanzaro. Nel mirino del sodalizio è finita la decisione dell'amministrazione comunale di distruggere e ricostruire uno degli edifici storici situato nel cuore del centro storico: l'ex plesso scolastico Maddalena che grazie ad un finanziamento statale sarà adibito a sede di alloggi da destinare alle forze armate e alle forze dell'ordine.

 

Levata di scudi

Il progetto annunciato la scorsa settimana dal sindaco Sergio Abramo ha provocato una levata di scudi in città e l'associazione Italia Nostra ha annunciato l'avvio di una petizione popolare in difesa dello storico edificio che ha tra i primi firmatari l'archeologo e storico dell'arte Salvatore Settis. Sono un milione e 900mila euro i finanziamenti intercettati dall'allora prefetto di Catanzaro Luisa Latella destinati a recuperare l'ex scuola che fa parte di un complesso storico in cui rientra l'adiacente chiesa. Contro la misura che mira a distruggere almeno in parte la struttura, il sodalizio, guidato la professoressa Maria Adele Teti, è sceso in piazza questo pomeriggio a Catanzaro calamitando l'adesione di numerosi associazioni e cittadini tutti concordi nell'osteggiare il progetto che determinerebbe la perdita di un luogo storico.

 

Le rassicurazioni

Nel frattempo questo pomeriggio la prima commissione consiliare ha effettuato un sopralluogo all'interno dello stabile e in mattinata lo stesso sindaco ha fatto sapere di aver incontrato in mattinata l’architetto e dottore di ricerca in Conservazione dei Beni architettonici e ambientali, Oreste Sergi Pirrò, studioso della storia della città e redattore di una ricerca sul complesso della Maddalena. «È intenzione dell’amministrazione garantire, per il recupero dell’immobile sulla base del finanziamento ministeriale da un milione e 900mila euro, il rispetto dei tratti storici attraverso la soluzione di riqualificazione più "intelligente” e  rispettosa delle verifiche e delle eventuali indicazioni che verranno dagli esperti della Soprintendenza». Martedì 24 luglio, alle ore 9, è stato organizzato allo scopo un sopralluogo con la competente Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone all’interno dell’ex scuola Maddalena.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: