Marina di Gioiosa pronta al voto ma nel centro regna solo il degrado

VIDEO | A meno di due mesi dalle comunali molti gli spazi pubblici lasciati all'incuria e all'abbandono. L'ex prete antimafia Natale Bianchi: «La situazione è disperata»

di Ilario  Balì
19 settembre 2019
11:38
67 condivisioni

Mentre il paese si prepara a tornare al voto dopo un periodo di commissariamento per mafia, Marina di Gioiosa Jonica sta sprofondando nel degrado tra l’indifferenza generale. Al netto dell’emergenza rifiuti, che tuttavia è comune a molti centri del territorio, gli spazi pubblici, in pieno centro, sono lasciati all’incuria e all’abbandono. Come ad esempio il palazzetto dello sport aperto pochi anni fa, e ormai colonizzato da vandali e teppisti notturni. A camminare lungo il perimetro della struttura si fa fatica a capire da dove entrare. Dentro teli squarciati, panchine divelte, tracce di falò e graffiti sui muri inneggianti le armi.

Ancora peggiore lo scenario nei locali del vecchio istituto d’igiene sociale, dove l’igiene è rimasta solo nell’insegna. La struttura è chiusa da 20 anni perché non a norma, successivamente sgomberata da un accampamento abusivo dall’Amministrazione Vestito ma mai veramente bonificata. Un grosso pericolo per la salute pubblica a ridosso delle scuole denunciato più volte da un gruppo di ambientalisti guidati dall’ex parroco antimafia Natale Bianchi, espulso dalla chiesa ma rimasto in Calabria a lottare. «E’ un degrato dilagante, a cui nessun amministratore in passato è riuscito a porre fine – ha affermato – creando una rassegnazione tra i cittadini. La situazione è disperata e non può essere peggiore di come è adesso».

Intanto un gruppo di mamme ha vinto la sua piccola battaglia con il Comune guidato dai commissari, riuscendo ad ottenere una parziale disinfestazione del cortile della scuola elementare, trasformato nel periodo estivo in una vera e propria discarica a cielo aperto. Una situazione che ha indotto i genitori, in segno di protesta, a non mandare i bambini a scuola al suono della prima campanella.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio