Maltempo, il Crati torna a fare paura: Protezione civile in allerta

L’argine è tornato a cedere in località Gorgana dove il 28 novembre scorso l’acqua invase le località Thurio e Ministalla. Il Comune di Corigliano-Rossano chiede un sopralluogo urgente della Regione

di Marco  Lefosse
mercoledì 9 gennaio 2019
19:47
15 condivisioni
Fiume Crati
Fiume Crati

Il centro Com della Protezione civile di Corigliano-Rossano ha riscontrato un movimento anomalo dell’argine del Crati in località Gorgana. Proprio lì dove il 28 novembre scorso il grande fiume della Provincia di Cosenza che taglia a due la Sibaritide era esondato allagando le contrade Thurio e Ministalla. A darne notizia è il commissario prefettizio, il prefetto Domenico Bagnato informando che «facendo immediatamente seguito alla segnalazione pervenuta la Protezione Civile comunale si è subito allertata per una verifica sul posto insieme alla Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco ed all’associazione di volontariato di protezione civile Gera».

 

«L’ondata di piena in corso – si legge nella nota della Protezione Civile trasmessa in copia anche alla Protezione Civile regionale, alla Prefettura di Cosenza ed alla Procura della Repubblica di Castrovillari – sta scalzando il tratto di argine più a monte rispetto a quello consolidato con i lavori di somma urgenza effettuati in seguito allo straripamento dello stesso lo scorso 27-28.11.2018 e che ha causato ingenti danni. Contestualmente – continua Bagnato – abbiamo disposto il continuo monitoraggio dell’area con presidio H24 di tutti gli attori dell’emergenza, allertando sin da subito anche la popolazione residente». Intanto continua a persistere fino a domani l’allerta meteo di livello giallo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Marco  Lefosse
Giornalista
Sono Marco Lefosse, classe 1982. Giornalista pubblicista dal 2011 e Idealista nel DNA. Appena diciottenne scrivo alcuni brevi contributi sulla nuova esperienza della giovane destra calabrese per Linea, il giornale di Fiamma Tricolore diretto da Pino Rauti, e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizio a muovere i passi nei quotidiani regionali. Il mio primo “contrattino” da collaboratore lo firmo con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 lascio il Quotidiano e accolgo con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia Cosentina di  Genevieve Makaping ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 arriva il primo vero contratto giornalistico con Calabria Ora. Un’esperienza bellissima che ha forgiato e ben temperato la mia penna. Con onore ho lavorato, ininterrottamente fino al fallimento di questo splendido progetto editoriale nel 2014, per raccontare sempre e a tutti i costi le verità della mia città e del territorio. Parallelamente all’esperienza di Calabria Ora, nel 2011, il neo Sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, mi vuole come consulente nello staff dei collaboratori di fiducia. Nel luglio  del 2013, insieme alla collega Giusj De Luca (oggi anche mia splendida compagna di vita), fondo la CMP Agency, una giovane realtà di consulenza per la comunicazione ed il marketing. E nel gennaio 2014 proprio alla CMP è affidato il servizio di Ufficio stampa e Comunicazione istituzionale del Comune di Rossano. Ad Ottobre dello stesso anno, come consulente, seguo la campagna elettorale regionale del candidato Giuseppe Graziano. Dal 2014, chiusa la lunga parentesi dell’informazione con Calabria Ora, insieme alla nuova realtà di CMP Agency mi occupo esclusivamente di comunicazione istituzionale/commerciale e di marketing. Da Aprile 2018 fa parte della meravigliosa famiglia di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese e della neonata Corigliano-Rossano terza città della Calabria.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: