Elettrosmog a Montalto? Istituito un tavolo permanente

Occhi puntati sull'elettrodotto. La decisione presa a margine di un incontro a cui hanno partecipato i tecnici della Terna, la società di gestione dell'infrastruttura, e i deputati Melicchio e Orrico, estensori di una interrogazione parlamentare sul tema

di Salvatore Bruno
14 settembre 2019
12:59
6 condivisioni

Al termine di un incontro ospitato nella sala consiliare del comune di Montalto Uffugo, è stato istituito un tavolo permanente tra la Terna, società di gestione delle infrastrutture elettriche, e la cittadinanza locale, in cui convogliare tutte le segnalazioni di anomalie sul piano della salute, che potrebbero essere ricondotte all'inquinamento elettromagnetico proveniente dall'elettrodotto Laino-Feroleto-Rizziconi che attraversa l'importante centro abitato. Alla riunione sono intervenuti tra gli altri, il sindaco Pietro Caracciolo ed i deputati Cinquestelle Anna Laura Orrico e Alessandro Melicchio, estensori di una interrogazione parlamentare proprio sugli eventuali rischi per la salute derivanti dal passaggio dei cavi ad alta tensione.

Monitoraggi incoraggianti

I tecnici di Terna presenti all'iniziativa hanno ricordato tutte le attività di valutazione di impatto ambientale intraprese dopo l'entrata in esercizio della linea elettrica. in particolare, riferendosi anche a quanto certificato dall’ARPA, hanno ribadito che l’opera rispetta la vigente normativa nazionale per la tutela della salute pubblica dagli effetti dei campi elettromagnetici, una delle più cautelative al mondo. La Terna si è, comunque, resa disponibile a finanziare ulteriori monitoraggi da affidare a soggetti istituzionali qualificati.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio