Il coronavirus visto da Arminio: «L'Appennino in perenne “quarantena” ci salverà»

VIDEO | Il paesologo, ospite della passeggiata poetica organizzata a Cinquefrondi, chiede un Piano straordinario che trasformi l'emergenza in opportunità per le aree interne   

di Agostino Pantano
2 marzo 2020
18:15
52 condivisioni

Trasformare l’emergenza coronavirus in una grande opportunità per il Paese. È quanto propone il paesologo Franco Arminio, che ieri è stato in Calabria – a Cinquefrondi ha partecipato alla “passeggiata poetica” organizzata dall’amministrazione comunale – senza sfuggire al tema del momento, ovvero l’epidemia dell’allarme che preoccupa gli italiani.

Arminio collega il rischio sanitario, e il modo come gli italiani tentano di sfuggire al contagio, alla questione demografica e dello spopolamento delle aree interne, per lui da sempre nevralgica per ripensare l’Italia e la redistribuzione della sua popolazione. «I paesi sono abituati alla quarantena – spiega – e quale migliore occasione di questa per varare un Piano politico che contrasti l’isolamento facendo capire che è l’Appennino, e non la città e neanche la costa, la vera ossatura sui cui deve tornare a reggersi l’Italia».        

Agostino Pantano
Giornalista

Agostino Pantano, giornalista professionista, 43 anni, vive a San Ferdinando. È stato corrispondente dei quotidiani Gazzetta del Sud e Il Domani della Calabria. Dal 2006 al 2010 ha diretto l...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio